File nei punti di distribuzione dell'acqua. L'Amam: verso la normale erogazione in nottata - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

File nei punti di distribuzione dell’acqua. L’Amam: verso la normale erogazione in nottata

File nei punti di distribuzione dell’acqua. L’Amam: verso la normale erogazione in nottata

lunedì 26 Ottobre 2015 - 21:33
File nei punti di distribuzione dell’acqua. L’Amam: verso la normale erogazione in nottata

Amam al lavoro per garantire un ripristino dell'erogazione già da stanotte. Chiuse scuole e uffici, tranne i servizi essenziali. File di persone con i bidoni nei punti di distribuzione dell'acqua: ex Gazometro e autoparco municipale. LE FOTO

Scuole e uffici chiusi, ma i disagi non sono mancati, come dimostrano le file nei punti di distribuzione dell’acqua attivati dal Comune. Messinesi con i bidoni in attesa del loro turno per rifornirsi alle autobotti posizionate all’ex Gazometro ed all’autoparco municipale. I

La buona notizia è che secondo i tecnici dell’Amam il rientro alla normalità potrebbe registrarsi già nella notte tra martedì e mercoledì.

Per tutta la giornata infatti le squadre dell’azienda acquedotto hanno lavorato per risolvere l’emergenza ed i tempi di ritorno ad un’erogazione normale potrebbero essere ridotti. Nel frattempo il prefetto Trotta ha convocato una riunione per mettere in atto tutte le soluzioni per limitare i disagi.

Andiamo per ordine.

I LAVORI ALLA CONDOTTA

Dopo ore di difficilissimo lavoro sul terreno impervio di Calatabiano, le squadre di tecnici e maestranze impiegate dall'AMAM per il ripristino della rete idrica compromessa dalla frana sono riuscite a raggiungere il punto di rottura della tubazione per verificare l'entità del problema e iniziare con le operazioni di messa in sicurezza dei luoghi e riparazione della condotta. Tra non poche difficoltà è stata tracciata una pista per consentire agli operai ed ai mezzi l’accesso al luogo in cui la frana ha causato la rottura della tubazione. Contemporaneamente si è provveduto alla messa in sicurezza dell’area. Presenti sul posto insieme alle squadre operative oltre al presidente dell’Amam Leonardo Termini, gli ingegneri Luigi Lamberto e Alessandro Lo Surdo, l’operaio specializzato Andrea Gringeri, l’ingegnere Luigi La Rosa ed il dirigente tecnico Giacomo D’Arrigo. Soltanto nel corso della mattinata di oggi si potranno avere maggiori dettagli sui tempi di rientro alla normalità dell’erogazione idrica.

LA RIUNIONE IN PREFETTURA

Ieri pomeriggio il prefetto Stefano Trotta ha convocato una riunione per individuare soluzioni atte a fronteggiare l’emergenza idrica. Presenti i rappresentanti dell’Amministrazione comunale, dell’Amam, delle Forze di Polizia, dei Vigili del Fuoco, dell’Asp., delle Strutture ospedaliere e della Protezione civile regionale.

L’Amam, come detto ha dichiarato che “verosimilmente i lavori di riparazione della condotta idrica danneggiata dalla frana si concluderanno nella giornata di martedì ma il rientro alla normalità, con la conseguente erogazione a regime dell’acqua potrebbe avvenire nella notte tra martedi 27 e mercoledi 28 ottobre”.

Dopo una disamina delle maggiori criticità individuate nelle esigenze degli Ospedali e degli Istituti di ricovero per anziani, il Comune unitamente all’Ispettorato Dipartimentale delle Foreste ed al Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco hanno dichiarato la disponibilità di intervenire con autobotti per il rifornimento delle strutture sanitarie ma anche di Uffici pubblici che dovessero segnalare l’esaurimento delle loro riserve; allo stesso modo l’Amministrazione ha assicurato l’intervento mirato dei volontari per fronteggiare particolari esigenze dei cittadini. Il Comune di Messina coordinerà gli interventi di erogazione con l’ausilio degli Enti che hanno offerto la disponibilità dei mezzi ed ha indicato il seguente indirizzo mail: autoparco@comune.messina.it, ove far pervenire le segnalazioni che verranno evase secondo un ordine di priorità stabilito da un regolamento comunale.

Si comunica che presso il Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco nonché presso l’Autoparco municipale e l’ex Gasometro sono aperti alla cittadinanza punti di distribuzione di acqua per uso non potabile.

Il Comune, infine si è riservato di revocare gli effetti dell’Ordinanza sindacale con la quale è stata disposta la chiusura delle scuole degli Uffici comunali non appena sarà cessata l’ emergenza.

SCUOLE E UFFICI CHIUSI-GARANTITI I SERVIZI ESSENZIALI

In seguito dell'ordinanza n. 224 del Sindaco Renato Accorinti, di chiusura di tutti gli edifici scolastici e degli Uffici Pubblici ubicati sul territorio comunale, con determinazione del Segretario Generale Direttore Generale del Comune, è stata disposta la chiusura degli uffici comunali siti sul territorio cittadino, ad eccezione dei servizi pubblici essenziali nonché quelli ritenuti necessari per la gestione emergenziale. In particolare, dovranno assicurare un presidio aperto al pubblico i Dipartimenti: Ufficio di Gabinetto del Sindaco, Segreteria Generale – Direzione Generale, limitatamente alla registrazione di provvedimenti d’urgenza e di quelle ulteriori attività ritenute essenziali ed urgenti; Dipartimento Servizi al Cittadino, limitatamente alla registrazione delle nascite e delle morti e la celebrazione dei matrimoni già programmati; Dipartimento Cimiteri e Verde Pubblico, limitatamente al ricevimento delle salme ed esclusivamente presso il Gran Camposanto di Messina; Dipartimento Lavori Pubblici, limitatamente ad emergenze a carattere di pronto intervento attinente la rete stradale; Dipartimento Polizia Municipale, limitatamente all’attività richiesta dall’Autorità Giudiziaria, ai trattamenti sanitari obbligatori, all’attività infortunistica e pronto intervento, alla centrale operativa, alla vigilanza del Palazzo municipale e delle Caserme, all’assistenza su strada nei casi di emergenza; Dipartimento Protezione Civile ed Autoparco, con prestazioni ridotte al pronto intervento e alla distribuzione emergenziale di acqua.

I PUNTI DI DISTRIBUZIONE ACQUA

Per aiutare i cittadini a fronteggiare l'emergenza idrica sono stati attivati due punti di distribuzione di acqua, riforniti con autobotti, che saranno aperti martedì 27, in orario continuato, dalle ore 7 alle 21, sino alla fine dell'emergenza. I cittadini possono recarsi, muniti di idonei contenitori, all'ex Gasometro nel viale della Libertà o all'Autoparco municipale, in via Bonino. Anche il Comando dei Vigili del Fuoco, ha dato la propria disponibilità per l'attivazione di un punto di distribuzione in via Salandra.

UNIVERSITA’

A seguito dell’emergenza idrica per la giornata di MARTEDI’ 27 OTTOBRE è stata disposta la sospensione dell’attività didattica nei seguenti Poli dell’Università degli Studi di Messina:

Polo Centro (Dipartimento di Economia, Dipartimento di Giurisprudenza, Dipartimento di Scienze Cognitive, Psicologiche, Pedagogiche e degli s Dipartimento di Scienze Politiche e Giuridiche);– Polo Papardo (Dipartimento di Ingegneria; Dipartimento di Scienze Matematiche ed Informatiche, Scienze Fisiche e Scienze della Terra; Dipartimento di Scienze Chimiche, Biologiche Farmaceutiche ed Ambientali); Inoltre è sospesa l’attività amministrativa sia nei predetti Dipartimenti che nei Dipartimenti Amministrativi del Polo Centrale, nelle Unità Speciali e nei Centri Autonomi.

L’attività si svolgerà regolarmente, invece, nei seguenti Poli dotati di autonomia idrica:
Polo Policlinico (Dipartimento di Medicina Clinica e Sperimentale, Dipartimento di Patologia Umana dell’Adulto e dell’Età Evolutiva “Gaetano Barresi” e Dipartimento di Scienze Biomediche, odontoiatriche e delle immagini morfologiche e Funzionali);
Polo Annunziata (Dipartimento di Civiltà Antiche e Moderne, Dipartimento di Scienze Veterinarie e locali dell’ex Facoltà di Farmacia).

Restano confermate le scadenze per la consegna della documentazione cartacea inerente l’immatricolazione nei Corsi di Laurea a numero chiuso. A Palazzo Mariani, secondo i previsti orari d’ufficio, rimarranno infatti aperti gli sportelli destinati alla ricezione della suddetta documentazione. Si terrà regolarmente, inoltre, il previsto seminario “Immigrazione e Diritti dei minori non accompagnati”, alle ore 11.00, presso l’Aula Buccisano del Dipartimento di Scienze Politiche e Giuridiche.
Per quanto riguarda la giornata di MERCOLEDI’ 28 OTTOBRE 2015, ulteriori comunicazioni verranno fornite entro il pomeriggio di martedì 27 ottobre. L’Ateneo sta infatti cercando di reperire ulteriori fonti di approvvigionamento idrico, al fine di garantire la regolare ripresa di tutte le attività nel più breve tempo possibile.

Stando a quanto emerso quindi i disagi non dovrebbero protrarsi fino a giovedì ed il rientro alla normalità potrebbe essere registrato sin da mercoledì. Salvo imprevisti.

Rosaria Brancato

Tag:

6 commenti

  1. W l Italia…4 dirigenti e direttori ed un solo operaio!perché l amam non si preoccupa di fare un sito serio?e di dare informazioni in modo condiviso e telematico? Ah dimenticavo…questo è il paese dei dinosauri nei posti di comando

    0
    0
  2. W l Italia…4 dirigenti e direttori ed un solo operaio!perché l amam non si preoccupa di fare un sito serio?e di dare informazioni in modo condiviso e telematico? Ah dimenticavo…questo è il paese dei dinosauri nei posti di comando

    0
    0
  3. non scopre nulla di nuovo,è normale che uno lavora e 4 guardino e solo perchè il terreno è scosceso se no ci può giurare si aggiungevano altri 10 esperti a titolo gratuito.Comunque a parte gli scherzi, non credo proprio che ci sia un solo operaio è troppo seria r rischiosa l’operazione.

    0
    0
  4. non scopre nulla di nuovo,è normale che uno lavora e 4 guardino e solo perchè il terreno è scosceso se no ci può giurare si aggiungevano altri 10 esperti a titolo gratuito.Comunque a parte gli scherzi, non credo proprio che ci sia un solo operaio è troppo seria r rischiosa l’operazione.

    0
    0
  5. e le squadre operative da cosa son composte, da playmobil?

    0
    0
  6. e le squadre operative da cosa son composte, da playmobil?

    0
    0

Rispondi a alca Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x