Messina. Sequestrati e dati in beneficenza 800 kg di "neonata" e 360 kg di pesce non tracciato - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Messina. Sequestrati e dati in beneficenza 800 kg di “neonata” e 360 kg di pesce non tracciato

Redazione

Messina. Sequestrati e dati in beneficenza 800 kg di “neonata” e 360 kg di pesce non tracciato

sabato 20 Febbraio 2021 - 12:07
Messina. Sequestrati e dati in beneficenza 800 kg di “neonata” e 360 kg di pesce non tracciato

Dopo i controlli dell'Asp, il pesce è stato giudicato idoneo per il consumo umano

MESSINA – La Guardia Costiera ha controllato alcuni mezzi isotermici appena sbarcati agli approdi di rada San Francesco e Tremestieri e trovato 800 chili di novellame di sarda, cosiddetta “neonata”, e 360 kg di altro pesce privo di documentazione di accompagnamento come documento di trasporto e fatture.

Un’operazione difficile, anche per la forte presenza sul territorio di persone reclutate per agevolare i trasferimenti del pesce. Elevate sanzioni per un importo totale di 28mila euro.

L’Asp di Messina ha valutato l’idoneità del pesce al consumo umano. Tramite la Protezione Civile, il pesce è stato donato in beneficenza a enti caritatevoli.

Tag:

Un commento

  1. Oltre a multare queste persone dovrebbero sequestrare i mezzi di trasporto e quando possibile multare anche gli acquirenti,, solo così si potrà contrastare questa pesca dannosa.

    6
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x