Messina. Siracusano porta in Parlamento la fuga dall'hotspot di Bisconte - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Messina. Siracusano porta in Parlamento la fuga dall’hotspot di Bisconte

Redazione

Messina. Siracusano porta in Parlamento la fuga dall’hotspot di Bisconte

giovedì 16 Luglio 2020 - 17:41
Messina. Siracusano porta in Parlamento la fuga dall’hotspot di Bisconte

La deputata messinese chiede l'intervento del ministro Lamorgese

“Voglio sottoporre all’attenzione del Parlamento e del governo una vicenda riguardante la mia città, Messina. Ieri si sono verificati disordini presso l’ex caserma Gasparro di Bisconte, che è stata adibita ad hotspot. Ci sono state tensioni, c’è stato un tentativo di fuga da parte di diversi immigrati che sono ospiti del centro, e questo ha determinato scontri con le forze dell’ordine, il ferimento di un finanziere, colpito da un sasso e condotto in ospedale. Sono riusciti a fuggire decine di clandestini”.

Lo ha detto Matilde Siracusano, deputata messinese di Forza Italia, intervenendo in Aula a Montecitorio.

“Già in tempi ordinari un evento di questo tipo avrebbe suscitato grande preoccupazione. La popolazione è inevitabilmente coinvolta da scelte politiche sbagliate. Questo hotspot già in passato era stato interessato da vicende simili, i tentativi di fuga dei migranti sono costanti e addirittura avvengono attraverso le case private dei cittadini adiacenti al centro in questione. Questo è davvero inaccettabile. A maggior ragione in questo momento di emergenza sanitaria, con sbarchi di clandestini positivi al Covid, non possiamo chiedere alla popolazione di sopportare tutto ciò, non possiamo accettare che venga messa a rischio la salute della cittadinanza e la sicurezza pubblica. Chiedo al ministro Lamorgese di interessarsi della questione, di non sottovalutarla e di intervenire”.

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

2 commenti

  1. ..che vadano portati via dalla città!..SENZA SE E SENZA MA!…NON POSSIAMO PIU’ ACCETTARE DI ESSERE MESSI A RISCHIO DALL’IMPREPARAZIONE E DALL’EGOISMO DEI POLITICANTI CHE PENSANO SOLO A FARE BUSINESS!….al momento…in città…. .non ci sono contagi…VOGLIONO ROVINARCI DI NUOVO?…abbiamo faticato a resistere tappati in casa…abbiamo subito i nostri morti…i nostri anziani…la nostra preziosa generazione degli ultraottantenni…li abbiamo visti morire ad uno alla volta…per un morbo che non conoscevamo…ABBIAMO SUBITO DI TUTTO….MA ORA BASTA!…..tutti i migranti hanno solo voglia di lasciare la città !….nessuno di loro vuole restare qui..ed allora…CHE VENGANO PORTATI NELLE REGIONI DEL NORD…DOVE C’E’ PIU’ POSSIBILITA’..CHE VENGANO CURATI!….ADESSO BASTA!

    5
    4
    1. bonanno giuseppe 17 Luglio 2020 10:54

      Porca miseria brava…..lei si che ha scoperto il trucco……sono stati gli immigrati a “infettarci” e creare quel danno con i vari morti e a farci restare in casa , e poi questi politici impreparati.., …….secondo me l’unico bravo è u sinnicu …

      0
      0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007