Messina: sono 31 i casi Covid, 2 in Rianimazione - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Messina: sono 31 i casi Covid, 2 in Rianimazione

Alessandra Serio

Messina: sono 31 i casi Covid, 2 in Rianimazione

mercoledì 05 Agosto 2020 - 14:36
Messina: sono 31 i casi Covid, 2 in Rianimazione

Sono 31 i nuovi casi di covid 19 a Messina dove in 2 sono in Rianimazione perché in difficoltà respiratorie. Segnalato focolaio nella casa di cura Cristo Re

Salgono a 31 i casi positivi al Covid 19 censiti in provincia di Messina, dove le criticità riguardano in particolare la casa di cura cittadina Cristo Re, dove tre dipendenti sono risultati positivi, e il Policlinico, dove uno dei ricoverati è stato trasferito in Rianimazione dal padiglione C.

Nella struttura universitaria, quindi, dei 6 ospedalizzati adesso 2 hanno il respiratore, altri 4 si trovano nel reparto del padiglione C appositamente attrezzato per i casi di coronavirus sintomatici che hanno bisogno di assistenza medica e isolamento.

Alla clinica Cristo Re, invece, sono in corso i controlli a tappeto sulle 130 unità di personale, dopo la scoperta dei tre dipendenti positivi, venuti fuori nel corso dei controlli di routine. Tutti al momento stanno bene e non presentano alcun sintomo. In corso i tamponi anche sui pazienti, uno dei quali è stato già posto in isolamento in abitazione dall’Asp, in attesa della conferma della positività rivelata dal primo tampone.

Un altro caso di positività è emerso a Oliveri: si tratta del figlio di un uomo del gruppo familiare già segnalato, anche loro sono tutti in isolamento volontario. Mentre in città è stata chiusa in via precauzionale, per effettuare le operazioni di sanificazione, una filiale di un istituto di credito ove il dipendente si sta sottoponendo agli esami per sospetto coronavirus. In corso gli accertamenti anche su una paziente del Policlinico, che avrebbe allarmato i dipendenti di una unità dell’ospedale perché legata ad un dipendente. Si tratta di un controllo di routine su un caso al momento soltanto sospetto che nulla però avrebbe a che vedere con la struttura, dove non è stata segnalata alcuna criticità.

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

Un commento

  1. Antonio Maiorana 6 Agosto 2020 09:45

    Se continuiamo a seguire il sali e scendi dei contagi in Italia e Messina, ci faranno rovinare le ferie. È ovvio che dobbiamo essere prudenti: mascherine quando servono, distanziamento se possibile ed igiene più del solito, specie per i ‘lordi’ di sempre. È chiaro che il virus circola anche se, in genere, è meno aggressivo. Voglio dire prudenza ma non facciamone una fobia e sopratutto se contagiati non piangersi addosso dicendo: proprio a me doveva capitare. Infatti il virus colpisce tutti, ma non uccide tutti, quindi godiamoci l’estate. In bocca a lupo Messinesi.

    2
    8

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007