Messina. Via San Giovanni di Malta, la soluzione parcheggi è da estendere - Tempostretto

Messina. Via San Giovanni di Malta, la soluzione parcheggi è da estendere

Marco Ipsale

Messina. Via San Giovanni di Malta, la soluzione parcheggi è da estendere

domenica 25 Settembre 2022 - 10:24

Passaggio per i pedoni garantito nel tratto tra via Fratelli Bandiera e via Monsignor D'Arrigo ma non più a monte

L’ideale è avere marciapiedi ampi a esclusivo uso dei pedoni ed eventuali parcheggi in strada. Ma lì dove lo spazio stradale è poco, c’è necessità di parcheggi e i marciapiedi sono larghi, si può pensare di restringerli, ovviamente lasciando lo spazio necessario per i pedoni, carrozzine comprese.

Anche perché, viceversa, il rischio è che chi è alla “disperata” ricerca della sosta parcheggi occupando tutto il marciapiede e costringa i pedoni a spostarsi pericolosamente in strada. In questo caso la multa o persino la rimozione dell’auto sarebbe opportuna ma, ovviamente, non ci possono sempre essere vigili urbani e carri attrezzi in tutta la città.

Ecco perché, in un tratto di via San Giovanni di Malta, da sempre sede di parcheggi selvaggi lì dove non sarebbero previsti, si è scelto di posizionare dissuasori di sosta a metà del marciapiede, consentendo da un lato la sosta in parallelo, dall’altro il passaggio dei pedoni in sicurezza.

E’ stato fatto prima nel tratto di fronte alla Questura e poi, su suggerimento del nostro giornale, anche in un tratto a monte. E da quando è stato fatto la situazione è molto più ordinata (vedi foto qui sotto), sono garantiti parcheggi regolari e, finalmente, i pedoni hanno uno spazio sufficiente e non sono più costretti a camminare in strada.

Peccato, però, che basta spostarsi di fronte o ancora più a monte per vedere riproposta la vecchia situazione. Lì i dissuasori non sono stati installati e si continua a parcheggiare sul marciapiede. C’è chi lo fa in parallelo alla strada e consente il passaggio dei pedoni ma c’è anche chi sosta a spina di pesce, ostruendo il passaggio dei pedoni (nella foto principale). Ecco perché la soluzione adottata su un lato del tratto tra via Fratelli Bandiera e via Monsignor D’Arrigo sarebbe bene fosse “replicata” di fronte e più a monte.

Tag:

2 commenti

  1. Hai voglia di installare dissuasori. I messinesi sono refrattari a qualunque forma di civiltà. Vedi anche le barbarie a Cristo Re con Botti e monnezza a ruota libera

    7
    0
  2. Questo grande e civilissimo cittadino è un grande! Se ne frega se un suo simile con la sedia a rotelle deve passare per tornare a casa o andare dal medico oppure se una mamma deve passare con la carrozzella e il bambino! Magari quando esce sgommando dal posteggio suona due bei colpi di clacson e possibilmente lancia un bel sacco di “munnizza” per strada.
    Il pugno di ferro per questi brutti incivili!

    2
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007