Meteo Messina: rapido rialzo della pressione attiva il vento isallobarico. Raffiche oltre 80 km/h - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Meteo Messina: rapido rialzo della pressione attiva il vento isallobarico. Raffiche oltre 80 km/h

Daniele Ingemi

Meteo Messina: rapido rialzo della pressione attiva il vento isallobarico. Raffiche oltre 80 km/h

martedì 07 Dicembre 2021 - 14:04

In città la pressione è salita di oltre +5 hPa in 5 ore, creando il cosiddetto "vento Isallobarico"

L’arrivo dell’aria fredda, e molto densa, dal nord Atlantico, dopo le piogge e le brevi grandinate della scorsa notte, causate dal passaggio del fronte freddo atlantico, ha provocato un brusco rialzo della pressione atmosferica, dell’ordine di ben 5 hPa, nell’arco di 5 ore, producendo in mattinata il cosiddetto “vento Isallobarico”, che in mattinata ha sferzato il messinese, con raffiche che hanno oltrepassato gli 80 km/h, localmente anche più.

Cos’è il vento Isallobarico?

Rispetto al comune vento, prodotto da bruschi sbalzi della pressione atmosferica, il “vento Isallobarico” agisce come una sorta di grande onda atmosferica che permette alle masse d’aria di spostarsi il più rapidamente possibile da un’area di alta pressione a un’altra di bassa pressione limitrofa, attraverso venti davvero violenti. Questo è attivato dai forti squilibri nel campo barico prodotti dal veloce spostamento di una profonda depressione che presenta un consistente “gradiente barico orizzontale”.

In queste situazioni il campo barico può variare molto velocemente, costringendo così le masse d’aria a spostarsi il più rapidamente possibile dalle zone in cui la pressione aumenta repentinamente verso quelle zone dove la pressione scende altrettanto repentinamente. Tale squilibrio del campo barico genera delle forti correnti che si sommano ai già esistenti venti di “gradiente”, muovendosi in parallelo con quest’ultimi.

Il grafico dell’andamento della pressione atmosferica nella stazione meteorologica di Messina, gestita dal Servizio Meteorologico dell’Aeronautica, mette in evidenza il rapido rialzo barico, nel giro di pochissime ore, con poco più di 5 hPa in 5 ore.

Queste correnti sommandosi al flusso sinottico di “gradiente”, generato dall’infittimento delle isobare, possono originare dei venti veramente violenti e turbolenti capaci di apportare notevoli danni in presenza di “gradienti barici” particolarmente forti, con annessi profondi minimi depressioni in rapido spostamento, proprio come in questo episodio.

Picchi fino a oltre 80 km/h

Le raffiche più forti si sono registrate lungo i promontori della costa tirrenica e sulle vallate dei monti Peloritani, dove in mattinata, durante il repentino aumento della pressione atmosferica, si sono registrate raffiche fino a 80-90 km/h, e prossime ai 100 km/h lungo i crinali della dorsale peloritana.

I forti venti da NW in azione in Sicilia secondo il modello di Eumetrain

In città le raffiche hanno cominciato a fare sul serio poco dopo le 07:00 del mattino, con le prime isolate folate da W-NW che scendevano a “strappi” dalle vallate dei Peloritani, alternandosi a momenti di quiete. Nelle prossime ore l’intensa ventilazione da NW, già sotto la soglia d’attenzione, calerà ulteriormente, per attenuarsi definitivamente nel corso della serata.

Da domani si vivrà una fase di momentanea tregua, con vento molto debole e mari che andranno pian piano a calmarsi. Ma sarà solo una tregua visto che già nel fine settimana nuove perturbazioni atlantiche faranno il loro ingresso sul Mediterraneo, apportando nuove fasi di maltempo, con piogge e possibili nuove burrasche di ponente e maestrale.

Un commento

  1. Isallobarico??? Io lo definirei piuttosto Vento I..ZALLO…BARICO. Mi ha tumpuliato tutte le piante della terrazza!

    1
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007