Arriva l'autunno, quello vero. Lunedì marcato calo delle temperature - Tempostretto

Arriva l’autunno, quello vero. Lunedì marcato calo delle temperature

Daniele Ingemi

Arriva l’autunno, quello vero. Lunedì marcato calo delle temperature

domenica 21 Ottobre 2018 - 04:21
Arriva l’autunno, quello vero. Lunedì marcato calo delle temperature

Dopo lo scirocco che ha insistito per due settimane ora è il turno dei più freddi venti balcanici che da lunedì ci faranno ripiombare in pieno autunno

La lunghissima fase sciroccale che ha caratterizzato le ultime due settimane, vedendo il costante soffio dei venti da Sud e Sud-est in riva allo Stretto di Messina, è terminata nella giornata di ieri, favorendo anche un progressivo miglioramento delle condizioni meteorologiche un po' su tutto il nostro territorio. Ma come detto nei precedenti editoriali anche stavolta si tratterà di una pausa molto breve. Difatti, la persistenza di questa immensa anomalia barica sullo scacchiere europeo, con un imponente anticiclone di blocco che dalle vicine latitudini atlantiche si distende fin sul territorio russo, continua a costringere le perturbazioni a rimanere “incastrate” per più giorni sul Mediterraneo, arrecando intense fasi di maltempo, spesso responsabili di gravi eventi alluvionali.

Nelle prossime ore, a causa della risalita lungo i meridiani dell’anticiclone delle Azzorre, posizionato con i propri massimi barici sull’Atlantico settentrionale, un blocco di aria fredda, d’estrazione polare marittima “continentalizzata”, scivolerà verso l’Europa centro-orientale, andando ad interessare pure i Balcani e da oggi le regioni più meridionali, con l’irrompere di tesi e freddi venti di tramontana e grecale che riporteranno i termometri su valori decisamente più consoni per il periodo autunnale. L’arrivo di queste masse d’aria più fresche (ovviamente nessuna ondata di gelo) sarà preceduto dallo scivolamento, dal basso Tirreno verso lo Ionio, di un minimo depressionario a cuore freddo, che determinerà un marcato peggioramento del tempo nella seconda parte della giornata domenicale. Il veloce transito di questo minimo depressionario, nel corso del pomeriggio odierno, causerà un marcato incremento della copertura nuvolosa, dapprima sulle coste tirreniche, e poi anche sullo Stretto e sulla costa ionica, dove passeremo da cieli nuvolosi a coperti nel giro di poche ore. Queste nubi, divenendo sempre più compatte, già dal pomeriggio daranno la stura ai primi fenomeni che bagneranno le Eolie, le coste tirreniche, e in seguito pure l’area dello Stretto di Messina e l’area ionica, con piogge e rovesci, localmente anche intensi, ma in genere di breve durata.

In serata, con il progressivo afflusso di aria sempre più fredda in quota sopra la calda superficie del Tirreno, i forti contrasti termici che si verranno ad innescare favoriranno lo sviluppo di diversi temporali, anche intensi, che a più riprese, alternati a pause asciutte, andranno ad interessare le isole Eolie, le località della costa tirrenica e lo Stretto di Messina. Visto il tipo di massa d’aria in gioco nelle fasi temporalesche più intense non si possono escludere occasionali grandinate (fenomeni che sovente preannunciano un calo termico). Le temperature sono attese in diminuzione, ma non prima della serata. I venti si disporranno deboli o al più moderati da Sud e S-SE, rendendo tutti i mari poco mossi, o leggermente mossi a largo.

Da domani, lunedì 22 ottobre, con lo slittamento del minimo verso lo Ionio, parte di quest’aria fredda scivolata sui Balcani raggiungerà pure la Sicilia, determinando intenso maltempo e un significativo calo delle temperature, con il ritorno della neve al di sotto dei 1900-2000 metri sull’Etna. La giornata di lunedì sarà caratterizzata dall’instabilità un po' ovunque, con frequenti piogge, rovesci e manifestazioni temporalesche distribuite a macchia di leopardo, ma di carattere intermittente, e alternate a delle fasi asciutte, con schiarite e momentanei spazi soleggiati.

Le temperature, con l’arrivo dei venti balcanici, subiranno un deciso calo, riportandosi su valori anche al di sotto della tipica media di ottobre. Considerando che fino ad ora le temperature si sono mantenute su valori piuttosto elevati, praticamente da fine estate, il calo termico atteso nelle prossime ore risulterà parecchio significativo, tanto da indurci ad effettuare il primo vero cambio del guardaroba. Perciò tenetevi pronti.

Daniele Ingemi

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007