Irrompe l'ennesima perturbazione atlantica: rovesci, temporali e forti venti - Tempostretto

Irrompe l’ennesima perturbazione atlantica: rovesci, temporali e forti venti

Daniele Ingemi

Irrompe l’ennesima perturbazione atlantica: rovesci, temporali e forti venti

lunedì 17 Dicembre 2018 - 05:53
Meteo Stretto
Irrompe l’ennesima perturbazione atlantica: rovesci, temporali e forti venti

Dopo il passaggio della perturbazione di sabato e la breve tregua di ieri ecco che dall’Atlantico entra l’ennesima perturbazione oceanica che già a partire dalle prossime ore causerà un brusco peggioramento del tempo, con piogge, rovesci e persino temporali. La presenza in quota di un intenso letto di correnti nord-occidentali farà in modo che questo fronte si sposterà molto rapidamente verso sud-est, andando a coinvolgere il messinese già dal primo pomeriggio, con l’arrivo delle prime piogge, dei primi rovesci e anche dei primi temporali che andranno a colpire le località della costa tirrenica e in seguito pure l’area dello Stretto di Messina.

I fenomeni più intensi pero si dovrebbero manifestare fra la serata e la nottata successiva, quando un nucleo di aria fredda polare marittima in quota (circa -25°C a 5100 metri) si verserà sul basso Tirreno, instabilizzando l’intera colonna d’aria e favorendo la nascita di imponenti nubi cumuliformi che causeranno rovesci e temporali a carattere sparso lungo il messinese tirrenico e lo Stretto di Messina. I fenomeni saranno accompagnati dall’irrompere, già dal pomeriggio, di intensi e rafficati venti da O-NO e NO che potranno raggiungere punte di oltre 60-70 km/h, localmente anche più all’interno delle vallate dei Peloritani che sboccano sullo Ionio (per effetto “channelling”).

Le raffiche di ponente e maestrale, a tratti intense e molto turbolenti, potranno cagionare non pochi disagi, anche se già verso le 21-00 22-00 il vento dovrebbe cominciare ad attenuarsi, con raffiche sempre meno intense, al di sotto della soglia d’attenzione. I mari si mostreranno tutti poco mossi o mossi, fino a molto mosso o localmente agitato il Tirreno nel pomeriggio/sera, con conseguenti disagi nei collegamenti marittimi fra Milazzo e le Eolie.

Martedì 18 dicembre, al mattino, residui rovesci interesseranno le coste tirrenica e la parte settentrionale dell’area dello Stretto, con la possibilità anche di qualche breve evento grandinigeno, molto localizzato. Ma già a partire dalla tarda mattinata, con l’attenuazione delle correnti settentrionali, le precipitazioni andranno ad attenuarsi un po' ovunque, lasciando spazio a maggiori rasserenamenti e spazi soleggiati che diverranno sempre più ampi nel pomeriggio.

Al contempo il clima si farà più frizzantino, con le temperature massime che difficilmente solcheranno la soglia dei +15°C, mentre le minime non dovrebbero scendere al di sotto dei +10°C +9°C. I venti, ancora intensi al mattino, cominceranno ad attenuarsi dal pomeriggio, mantenendo la componente nord-occidentale, o da N-NO sul Tirreno. Mari poco mossi, molto mosso il Tirreno con l’inizio di una lunghissima scaduta da NO.

Mercoledì 19 dicembre l’arrivo, da ovest, di un promontorio anticiclonico di carattere mobile apporterà condizioni di tempo stabile e soleggiato su tutto il messinese, con il ritorno di cieli poco nuvolosi o parzialmente nuvolosi un po' su tutti i settori. I venti torneranno a spirare debolmente ruotando dal pomeriggio dai quadranti meridionali. I mari si renderanno tutti da poco mossi, ancora leggermente mosso il Tirreno.

Daniele Ingemi

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007