Milazzo vuole diventare più verde. Si punta alla "riforestazione urbana"

Milazzo vuole diventare più verde. Si punta alla “riforestazione urbana”

Salvatore Di Trapani

Milazzo vuole diventare più verde. Si punta alla “riforestazione urbana”

mercoledì 23 Dicembre 2020 - 15:37
Milazzo vuole diventare più verde. Si punta alla “riforestazione urbana”

Il comune di Milazzo punta a prendere parte al progetto di "riforestazione urbana" lanciato dal Ministero dell’Ambiente. Ecco di cosa si tratta.

La “riforestazione urbana” tra gli obiettivi del comune di Milazzo. Il sindaco Pippo Midili, coadiuvato dall’assessore ai lavori pubblici e urbanistica Santi Romagnolo, ha dato atto di indirizzo agli uffici comunali affinché sia predisposta la partecipazione al bando lanciato dal Ministero dell’Ambiente.

Si tratta di un progetto rivolto ai comuni che fanno parte delle città metropolitane oggetto di infrazione comunitaria, a causa dello sforamento dei limiti delle emissioni. L’iniziativa punta alla creazione di vere e proprie “foreste urbane” tramite la posa di alberi, anche da legna e a ciclo medio e lungo, il reimpianto e la selvicoltura.

«Entro 120 giorni dalla data di pubblicazione del decreto (11/11/2020) le città metropolitane possono presentare i loro progetti -scrive il comune in una nota- che saranno verificati e validati dal Ministero dell’Ambiente entro 90 giorni. Le priorità della progettazione degli interventi sono: assicurare la tutela della biodiversità, l’aumento della superficie delle infrastrutture verdi e il miglioramento della funzionalità ecosistemica e incrementare la salute e il benessere dei cittadini».

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x