Escrementi cani in strada, blitz della Polizia Municipale a Santa Teresa - Tempostretto

Escrementi cani in strada, blitz della Polizia Municipale a Santa Teresa

Giusy Briguglio

Escrementi cani in strada, blitz della Polizia Municipale a Santa Teresa

martedì 22 Luglio 2014 - 12:55

Una decisione scaturita in seguito alla lamentele dei cittadini in merito che, si spera, sortirà gli effetti sperati. Tra chi esulta alla novità c’è infatti già chi si lamenta anche perché, previo blitz, non sono state fornite indicazioni su come evitare la multa

Sono scattate stamani a Santa Teresa di Riva sanzioni per i padroni di cani che non rispettano le regole nei luoghi pubblici e per le passeggiate all’aperto. Un blitz, dalle 6 alle 8 del mattino supervisionato dal comandante della Polizia Municipale Diego Mangiò, ha punito i trasgressori che sono abituati a uscire per la quotidiana passeggiata, il più delle volte, però, senza seguire le semplici regole civili nel rispetto dell’ambiente, dei cittadini, e degli stessi amici a quattro zampe. Sono loro infatti a finire nella polemica di chi è costantemente costretto a zigzagare sul lungomare per evitare gli escrementi che gli irresponsabili proprietari non raccolgono così come previsto dall’ultima ordinanza ministeriale del 6 agosto 2013, laddove non bastassero le più semplici norme della buona educazione, quotidianamente disattese. Una decisione scaturita in seguito alla lamentele dei cittadini in merito che, si spera, sortirà gli effetti sperati. Tra chi esulta alla novità c’è infatti già chi si lamenta anche perché, previo blitz, non sono state fornite indicazioni su come evitare la multa. Infatti, oltre, al sacchetto per raccogliere le deiezioni dei cani, al guinzaglio e alla museruola (da utilizzare in caso di rischio per l’incolumità di persone o animali) ci si interroga se sia necessario anche avere con sé la documentazione relativa al proprio cane, come il libretto delle vaccinazioni. Informazioni necessarie visto che sono già stati annunciati altri blitz nei prossimi giorni. Occhi aperti per i trasgressori che si potranno ritrovare con una bella multa da pagare, un modo questo che, oltre al rispetto per l’ambiente, potrebbe portare anche un certo guadagno per le casse comunale. Stamani, in meno di tre ore, sono stati incassati circa 300 euro.

Giusy Briguglio

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007