Incidente a Rodia: muore 45enne di Rometta - Tempostretto

Incidente a Rodia: muore 45enne di Rometta

Incidente a Rodia: muore 45enne di Rometta

Tag:

sabato 16 Luglio 2011 - 12:17

Incidente mortale sulla SS 113 in località Puccino fra Rodia e San Saba. La vittima è uno scooterista 45enne di Rometta. Il suo ciclomotore si è schiantato contro una Fiat Punto. Ancora da chiarire l'esatta dinamica

Un uomo di 45 anni, di Rometta, è morto a seguito di un incidente stradale avvenuto intorno a mezzogiorno sulla SS 113 tra Rodia e San Saba.
Francesco Salvo, sposato e con due figli di 13 e 16 anni, era alla guida di uno scooter Yamaha Majesty e viaggiava in direzione Messina –Palermo. La dinamica è ancora poco chiara e la sezione Infortunistica della Polizia Municipale è al lavoro per ricostruirla.
Sembra, tuttavia, che lo scooter sia entrato in contatto con una Fiat Punto. Non è ancora chiaro se si sia trattato di un tamponamento o se Salvo sia scivolato con lo scooter finendo addosso all’auto.
Inutile si è rivelato l’intervento degli uomini del 118. L’indagine sull’incidente mortale è stata affidata al magistrato di turno, il sostituto procuratore Liliana Todaro.
Salvo era autista di mezzi pesanti.

3 commenti

  1. Ci risiamo, l’ ennesima vittima della strada, anche se questa volta, purtroppo devo dire, e stata una visione troppo brutta, vedere quel poveretto giacere lì per terra coperto alla meno peggio, ma coperto, dicevo giacere li per terra per diverse ore, senza che si potesse fare qualcosa.Anche se secondo come ho avuto modo di vedere, ( perche’ mi sono trovato sul posto, dopo l’ incidente, ) non ha fatto nessun volo di alcuni metri, il suo corpo giaceva accanto allo scooter, si e’ vero c’ era una piccola frenata forse saranno stati 5, o 7 MT e devo dire ancora purtroppo, lo scooter ha tamponato l’auto, e aggiungo che dalle 12.30 circa,attimo in cui sono arrivato il corpo e’ stato spostato solo pressapoco alle 14.45, tante persone dicevano che l’ incidente e’ accaduto intorno alle 11.00, 11.15, a parte il fatto che non sono stati nemmeno avvisati i familiari, almeno fino alle 14.00, puo’ essere una cosa giusta lasciare una vittima della strada per terra per piu’ di 3 ore ? E come se non bastasse sotto gli occhi di tutte le persone che come possiamo immagginare si sono dovete fermare perche’ non si poteva passare, modo per cui si avvicinavano per vedere , chi per umanita’ chi per curiosita’, in ogni caso la zona non e’ stata per niente delimitata, di conseguenza ognuno di Noi poteva avvicinarsi e fare dei commenti guardando il corpo di quel poveretto per terra. Sicuramente le cose si potevano gestire in modo diverso, anche con qualche agente in piu’. Le mie piu’ sentite condoglianze alla famiglia.

    0
    0
  2. Francesco era originario di Salice; era un bravissimo ragazzo. Mi dispiace tantissimo per questo grave lutto. Mi stringo ai familiari in questo momento di dolore; giungano a loro le mie piu’ sentite condoglianze.

    0
    0
  3. per ci risiamo ,ad onor del vero alle 13,55 hanno trasmesso in televisione il luogo dell’incidente c’era la moto e l’auto ma il corpo non era li’ quindi o tu vuoi fare polemiche anche su fatti gravissimi o hai l’orologio che va’ veloce

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007