Accademia Filarmonica e Associazione Bellini, presentata la nuova stagione concertistica - Tempostretto

Accademia Filarmonica e Associazione Bellini, presentata la nuova stagione concertistica

Domenico Colosi

Accademia Filarmonica e Associazione Bellini, presentata la nuova stagione concertistica

sabato 15 Ottobre 2016 - 12:19
Accademia Filarmonica e Associazione Bellini, presentata la nuova stagione concertistica

Primo appuntamento il prossimo 22 ottobre al Teatro Vittorio Emanuele con il concerto della pianista sudcoreana Ji Yeong Mun

“Le associazioni musicali messinesi hanno proposto ancora una volta un’offerta di altissimo valore culturale: alla città il compito di rispondere con un’adesione convinta”. Presentata alla Sala Sinopoli del Teatro Vittorio Emanuele la nuova stagione concertistica dell’Accademia Filarmonica con l’Associazione Bellini: 37 eventi da ottobre a maggio con alcuni nomi di assoluti rilievo del panorama internazionale come Fabrizio Bosso, Peppe Barra, Christian Leotta, Giovanni Sollima, Johannes Moser e Gloria Campaner. “Ringrazio pubblicamente il sovrintendente Egidio Bernava per aver dato la disponibilità del Teatro Vittorio Emanuele per il concerto della pianista sudcoreana Ji Yeong Mun – ha proseguito il presidente dell’Accademia Filarmonica, Marcello Minasi -. È stata risolta così sul nascere una possibile controversia con il Conservatorio Corelli, che aveva prenotato l’Auditorium del Palacultura per l’evento inaugurale della sua stagione”.

Proprio il Palacultura è al centro della riflessione del presidente e direttore artistico della Bellini, Giuseppe Ramires: “È oramai necessaria una regolamentazione puntuale per la fruizione di una struttura in un contesto che ha evidenziato negli anni diverse problematiche di ordine organizzativo. Le due associazioni che allestiscono questo programma hanno una funzione sociale, lo testimoniano i finanziamenti ricevuti dal Ministero e dalla Regione: per tale motivo, un abbonamento che altrove avrebbe un costo di 400 euro qui non supera i 100. Le istituzioni cittadine stiano vicine a chi, tra mille difficoltà, prova a costruire un dialogo culturale di così ampio respiro”.

Il debutto, come detto, il prossimo 22 ottobre al Teatro Vittorio Emanuele con Ji Yeong Mun, vincitrice nel 2015 del prestigioso concorso pianistico internazionale Ferruccio Busoni: “Diversi i filoni che convergono all’interno del programma – ha affermato il direttore artistico dell’Accademia Filarmonica, Grazia Spuria -. Puntiamo molto su alcuni giovani talenti dal sicuro avvenire come Saskia Giorgini, Alberto Ferro e Paola Budano. Gran parte del cartellone è incentrata sulle eccellenze italiane, penso ad esempio al pianista Bruno Canino, a Paolo Restani, Benedetto Lupo ed Enrico Onofri. Il 19 novembre uno degli eventi più attesi: al Palacultura in scena il balletto in due atti Carmen con Rossella Brescia e i due ballerini di Amici Amilcar Moret e Raffaele D’Anna. Spazio anche alla tradizione siciliana, il 19 febbraio, con l’opera dei pupi Il gran duello di Orlando e Agricane per amore di Angelica a cura dei Fratelli Napoli. Due gli eventi di musica sacra: il 6 gennaio, al Duomo, il Te deum di Charpentier con un cast interamente messinese, poi Sacra in Jazz, l’8 aprile, con la Santi Scarcella Jazz Orchestra, appuntamento in collaborazione con l’Istituto Marino di Mortelle e l’Istituto Caianiello del Cnr di Messina in una giornata dedicata all’autismo e alle diversità. Confermati anche per questa stagione i concerti del giovedì alla Sinopoli: primo appuntamento il 2 febbraio con Giulia Ramires e il Ritmo Live Ensemble per un progetto legato al bicentenario della prima pubblicazione del Viaggio in Italia di Goethe”.

Tredici gli eventi a cura dell’Associazione Bellini: “Iniziamo con due nomi di assoluto rilievo come Fabrizio Bosso e Peppe Barra – ha dichiarato Antonio Ramires, che ha curato l’allestimento con il padre Giuseppe -. Il noto jazzista si esibirà il 29 ottobre al Palacultura con un omaggio a Miles Davis insieme a Gaetano Partipilo, Giuseppe Bassi, Fabio Accardo e Claudio Filippini. Barra sarà invece a Messina l’11 novembre con Cammina cammina, un omaggio alla musica napoletana da Paisiello a Pino Daniele. Da sottolineare anche gli appuntamenti del 16 dicembre con l’Albatros Trio, con un omaggio a Satie e Busoni a 150 anni dalla nascita, e quello del 4 marzo con il Trio Metamorfosi. Il 22 aprile un concerto dedicato al musicista messinese Orazio Corsaro ad un anno dalla scomparsa, un evento programmato già prima dell’aggravarsi delle sue condizioni di salute: non vuole essere un semplice omaggio, ma un momento che punta alla massima condivisione possibile in nome di un grande artista di questa città”.

Domenico Colosi

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007