Accorinti risponde a Franza: “Richieste inaccettabili, è libero di sponsorizzare la Vara o meno” - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Accorinti risponde a Franza: “Richieste inaccettabili, è libero di sponsorizzare la Vara o meno”

Accorinti risponde a Franza: “Richieste inaccettabili, è libero di sponsorizzare la Vara o meno”

mercoledì 27 Luglio 2016 - 07:42
Accorinti risponde a Franza: “Richieste inaccettabili, è libero di sponsorizzare la Vara o meno”

Il sindaco critica la lettera dell’amministratore delegato di Caronte e Tourist, con toni anche duri. Ma poi ribadisce che tutti gli sponsor sono bene accetti, compresi i Franza

Il sindaco Accorinti rispedisce al mittente la richiesta di Franza. L’amministratore delegato di Caronte e Tourist aveva chiesto al primo cittadino di prendere le distanze dalle parole della consigliera comunale Ivana Risitano, che aveva parlato di “sponsor eticamente indigeribili”. Accorinti non lo farà perché ritiene che rientri “nella libertà di ciascuno esprimere le proprie opinioni, dissentire e proporre percorsi differenti”

Il sindaco si dice “sorpreso dei toni e del contenuto della lettera. La pretesa di avere chiarimenti e di prendere le distanze rispetto a talune dichiarazioni della consigliera Risitano sono pressioni inopportune ed inaccettabili. Pensare di revocare i contributi economici per le manifestazioni del Ferragosto messinese e della Vara concessi annualmente dal gruppo Franza è un indebito tentativo di condizionamento davvero sgradevole nei confronti del sindaco della città, che ovviamente non si fa intimidire”. Poi rincara la dose: “E’ un maldestro tentativo lesivo nei confronti della dignità di un sindaco e dell’intera comunità messinese. Mi sorprende ancor di più che si possa immaginare di poter avere riscontro ad una tale inopinata richiesta”.

In realtà Accorinti esprime un’opinione contraria rispetto a quella della Risitano e, come già detto in occasione della presentazione del bilancio sociale della società Caronte&Tourist, ribadisce che tutti gli sponsor sono bene accetti, compresi i Franza. "Ho sempre ritenuto utili le forme di sostegno ad iniziative culturali, sportive e in ogni caso con rilevante impatto sociale da parte di tutti gli imprenditori e di ogni singolo cittadino indipendentemente dalla propria estrazione culturale ed economica che possono contribuire a rendere un positivo servizio alla nostra comunità. Chi vorrà sostenere economicamente una manifestazione particolarmente sentita dai messinesi è libero di farlo, con un euro o con un milione di euro secondo le proprie possibilità. L’importante è farlo perché si sente per dare il proprio contributo alla città”.

Il sindaco, in conclusione, “auspica che il gruppo Franza, insieme a tanti semplici cittadini e/o imprenditori, sostengano le iniziative particolarmente care alla nostra comunità. Rinunciare a farlo è una scelta altrettanto libera".

Tag:

10 commenti

  1. Se una persona non ha il coraggio di prendere una posizione, che possiamo farci? E’ dai tempi di Ponzio Pilato che questo accade. Certo, se poi è il sindaco della città a non avere il coraggio di esprimere il suo pensiero ma preferisce, pilatescamente lavarsene le mani, questo conferma ancor di più, qualora ce ne fosse bisogno, quale sia lo “spessore” di questo soggetto.

    0
    0
  2. Se una persona non ha il coraggio di prendere una posizione, che possiamo farci? E’ dai tempi di Ponzio Pilato che questo accade. Certo, se poi è il sindaco della città a non avere il coraggio di esprimere il suo pensiero ma preferisce, pilatescamente lavarsene le mani, questo conferma ancor di più, qualora ce ne fosse bisogno, quale sia lo “spessore” di questo soggetto.

    0
    0
  3. riassumendo: “come vi permettete! vergognatevi! prendete i vostri sporchi soldi e lasciateceli qui, sul tavolo, possibilmente già contati grazie…” ….. che banderuola mostruosa! e meno male che i suoi elettori lo avevano votato soprattutto con la missione di fare guerra al monopolio dei Franza…

    0
    0
  4. riassumendo: “come vi permettete! vergognatevi! prendete i vostri sporchi soldi e lasciateceli qui, sul tavolo, possibilmente già contati grazie…” ….. che banderuola mostruosa! e meno male che i suoi elettori lo avevano votato soprattutto con la missione di fare guerra al monopolio dei Franza…

    0
    0
  5. Si capisce dal tono della lettere che Accorinti invia, che gli fanno comodo avere quei soldi ma non può dirlo apertamente.Quando si dice uomo di spessore non si parla di Accorinti, lui è carta velina.

    0
    0
  6. Si capisce dal tono della lettere che Accorinti invia, che gli fanno comodo avere quei soldi ma non può dirlo apertamente.Quando si dice uomo di spessore non si parla di Accorinti, lui è carta velina.

    0
    0
  7. Adesso ci dobbiamo aspettare un’altra filippica dalla Risitano????

    0
    0
  8. Adesso ci dobbiamo aspettare un’altra filippica dalla Risitano????

    0
    0
  9. Benedetto XVII 27 Luglio 2016 17:27

    Una polemica penosa. Come Renzi fa con i voti di Verdini – che secondo Risitano/Di Maio andrebbero rifiutati – la stessa cosa fa Accorinti con i soldi dei Franza. Io, al loro posto, non glieli avrei promessi: Vara o non Vara, i Messinesi non li possono vedere. Strumentale e patetico tentare di incolpare i Franza per la mancanza di risorse pubbliche.

    0
    0
  10. Benedetto XVII 27 Luglio 2016 17:27

    Una polemica penosa. Come Renzi fa con i voti di Verdini – che secondo Risitano/Di Maio andrebbero rifiutati – la stessa cosa fa Accorinti con i soldi dei Franza. Io, al loro posto, non glieli avrei promessi: Vara o non Vara, i Messinesi non li possono vedere. Strumentale e patetico tentare di incolpare i Franza per la mancanza di risorse pubbliche.

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x