LaFarina.News - Una fortezza in stato d'assedio - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

LaFarina.News – Una fortezza in stato d’assedio

LaFarina.News – Una fortezza in stato d’assedio

sabato 20 Dicembre 2014 - 11:19
LaFarina.News – Una fortezza in stato d’assedio

"Il giornale degli studenti" continua ad informare i suoi lettori anche con l'arrivo del weekend. Notizie dal Liceo La Farina raccontate nel LaFarina.News di Blog34. Firma di Nicola Ialacqua

"Il giornale degli studenti" segue i flussi di protesta degli istituti messinesi. Il Liceo La Farina è ancora occupato e nel LaFarina.News di Blog34, targato Nicola Ialacqua, vengono raccontate tutte le attività svolte, tra controversie varie e dibattiti.

Ben trovati ai lettori del LaFarina.News. Come ben sapete, da sabato 13 dicembre, al termine del frequentatissimo Open Day, la scuola è stata occupata.

Quello stesso sabato, durante l'Assemblea autoconvocata, i due rappresentanti d'istituto Paolo Enrico Zagami e Giuseppe Aloisi, dopo un discorso nel quale hanno spiegato in breve i motivi di questo occupazione, hanno esposto agli alunni la lista dei corsi. Durante la settimana si sono svolti, oltre alle giornaliere assemblee mattutine, nelle diverse aule del piano terra e nella biblioteca vari corsi: scrittura creativa, "Parlando di libri", pallavolo, autodifesa, ping-pong, attualità, musica e zumba. Altrettanto interessanti sono stati i vari incontri e conferenze: primo fra tutti l'incontro con il giornalista Antonio Mazzeo avvenuto lunedì per parlare del fenomeno No Muos, il mercoledì l'associazione "Free Weed" ha parlato della legalizzazione della Cannabis anche per scopo ludico, il giovedì l'associazione Arcigay con Rosario Duca come portavoce ha tenuto un dibattito sui diritti della comunità LGBT.

Venerdì invece ha avuto luogo l'Art day, giornata in cui tutti gli alunni sono stati liberi di dare sfogo alla loro creatività artistica, disegnando o pitturando le mura e il pavimento del cortile con gessetti o su appositi pannelli. Si prospetta un fine settimana con nuove attività, quali l'incontro sulla Street Art con Kuma e Daniele D'Agostino e una serata la domenica con i Boo Daci's Crew come ospiti per un concerto e DJ Set subito dopo. Le tensioni però non sono mancate: oltre alle preoccupazioni notturne, durante la domenica un gruppo di alunni ha tolto dalle classi i crocifissi. La motivazione era semplice: essendo in uno stato laico, le scuole pubbliche non dovrebbero tenere icone sacre; tuttavia, questa regola non è mai stata rispettata. Sentendosi offesi, i credenti per questo “affronto”, e anche alcuni non credenti (in quanto la rimozione dei crocifissi è avvenuta senza essere stata discussa fra tutti gli studenti), si sono lamentati, creando polemiche che hanno portato ad un'assemblea d'istituto nella quale si è votato a favore dell'affissione dei crocifissi in tutte le classi.

Insomma, i La Farinoti hanno avuto la possibilità di non gozzovigliare per i corridoi, ma è stata purtroppo sprecata: oltre al sabato e al lunedì, la partecipazione a questa protesta è stata scarsa, ondeggiando fra picchi di oltre 200 alunni ( raggiunti pochissime volte ) a una decina di alunni (nella maggior parte delle notti ). Purtroppo ogni occupazione è stata così: i primi giorni sono tutti partecipi e “rivoluzionari”, per poi scadere nell'inerzia e nella solita “vacanza allungata”. La scuola dovrebbe essere una fortezza in continuo stato d'assedio, e non lo specchio di ciò contro cui stiamo combattendo. Speriamo ancora in una chiusura in bellezza con una grande partecipazione da parte degli alunni. Nel frattempo, la redazione augura a tutti delle buone festività.

Nicola Ialacqua

Redazione Blog34

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x