No alla violenza sulle donne: in campo le ospiti del Cirs - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

No alla violenza sulle donne: in campo le ospiti del Cirs

Redazione

No alla violenza sulle donne: in campo le ospiti del Cirs

lunedì 25 Novembre 2019 - 11:44
No alla violenza sulle donne: in campo le ospiti del Cirs

Protagoniste le ospiti della struttura che cucineranno diverse pietanze. Ad ogni ricetta corrisponderà una storia

Oggi, lunedì 25 novembre,  in occasione della celebrazione della giornata contro la violenza sulle donna, il Cirs di Messina ha organizzato un incontro nella sede dell’associazione, in via 24 Maggio,  con personalità istituzionali e la stampa cittadina.

Il Cirs

Tutti insieme per parlare di donne vittime di violenza, ma non solo questo. Perché Il Cirs ha pensato anche a un momento conviviale, in cui protagoniste saranno le stesse ospiti della struttura: daranno prova che il Centro non significa solo accoglienza, un tetto sopra la testa e un pasto caldo, ma, soprattutto, significa ‘Reinserimento sociale’.

Una donna, una ricetta

Ai fornelli, impegnate nella preparazione delle pietanze, ci saranno loro. Loro che sono state avviate a un mestiere che non smetterà mai di esistere: cucinare. Per questo motivo sarà anche messo a disposizione degli intervenuti un libro delle loro ricette, a cura dell’architetto Renato Arrigo, già presentato al Taobuk. Alle ricette di ciascuna donna verrà affiancata la singola storia di ognuna.

Saranno presenti gli assessori comunali Carlotta Previti e Alessandra Calafiore, in segno di partecipazione al progetto di recupero portato avanti dal Cirs.

Progetto dignità e lavoro

Un sostegno che Maria Celeste Celi confida arrivi anche dalla fascia imprenditoriale cittadina: “ Non solo sotto la formula delle più comune beneficenza – spiega Celi – ma perché svolgano una funzione veicolante dei prodotti, culinari o artigianali, che le donne ospiti della struttura realizzeranno. Perché per chi vuol tentare la risalita non c’è miglior sostegno di colui che crede in lei/lui. Ecco perchè lo abbiamo chiamato ‘Progetto Dignità e Lavoro’.”

Il ‘Progetto Dignità e Lavoro’ riguarda anche il settore artigianale, è infatti in allestimento un laboratorio di antichi mestieri.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x