Gli operai dei “Cantieri Lavoro” in stato di agitazione per il «clima di assoluta precarietà» - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Gli operai dei “Cantieri Lavoro” in stato di agitazione per il «clima di assoluta precarietà»

Gli operai dei “Cantieri Lavoro” in stato di agitazione per il «clima di assoluta precarietà»

venerdì 01 Luglio 2011 - 10:41
Gli operai dei “Cantieri Lavoro” in stato di agitazione per il «clima di assoluta precarietà»

La Fillea Cgil ha convocato un’assemblea dei lavoratori per il 6 Luglio, alla quale parteciperanno anche i 18 operai della ex CEA

«Gli 81 Operai impegnati nei cantieri lavoro, dopo aver più volte (e inutilmente) richiesto un incontro all’Amministrazione Comunale, proclamano il loro stato di agitazione».Così si legge in comunicato firmato da Daniele David della FILLEA CGIL.
Il rappresentante sindacale spiega che «le ragioni che stanno alla base della mobilitazione non riguardano solo le mancate certezze sul regolare pagamento delle retribuzioni, ma soprattutto il clima di assoluta precarietà che si respira persino sui diritti più elementari: la tutela in caso di malattia o di infortunio, l’accesso ai congedi parentali e la garanzia della regolarità contributiva e previdenziale .I lavoratori, inoltre, vogliono denunciare – continua David – la scarsa “operatività” del “modello di governance” approntato dal Comune, che ha già portato alla paralisi, seppure alternata, di almeno 3 cantieri, di cui uno bloccato da oltre 3 settimane. Nessuno, infatti, si è preoccupato di assicurare le sostituzioni del personale qualificato in caso di assenze prolungate (come le dimissioni di un geometra, all’origine del blocco del cantiere di Briga Marina) né l’effettiva distribuzione della strumentazione necessaria ai lavoratori: guanti, occhiali protettivi, scarpe antinfortunistiche».
Davidn fa quindi sapere che «nonostante il silenzio del Comune» i lavoratori hanno deciso di insistere: il 6 Luglio alle 16.30, nel salone della CGIL, si riuniranno in Assemblea per decidere le prossime iniziative di lotta più opportune. All’assemblea parteciperanno probabilmente « i 18 operai della ex CEA: non solo per una doverosa solidarietà umana, ma soprattutto perché il loro inserimento nei cantieri lavoro – grazie al bagaglio di esperienza maturata nella manutenzione stradale – garantirebbe un prezioso supporto ad altri operai, forse un po’ inesperti, ma desiderosi di offrire un buon servizio alla collettività».

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007