Nutrimenti Terresti, ecco la stagione 2019/20 - Tempo Stretto

Nutrimenti Terresti, ecco la stagione 2019/20

Redazione

Nutrimenti Terresti, ecco la stagione 2019/20

giovedì 10 Ottobre 2019 - 07:55
Nutrimenti Terresti, ecco la stagione 2019/20

Presentata in conferenza stampa, presso la Sala Ovale del Comune di Messina, la stagione 2019/2020 della Compagnia Teatrale Nutrimenti Terresti.

La stagione ha già preso il via sabato 5 ottobre con “Live in Concert” di Max Paiella al Teatro Del Lido di Ostia. Da qui a seguire, intensi mesi di attività con importanti tournée in preparazione e parecchie novità.

14 produzioni in oltre 100 date

La Compagnia, che ha all’attivo più di 30 anni di attività, sarà presente con 14 produzioni teatrali in oltre 100 date su tutto il territorio nazionale e circa 60 artisti coinvolti in scena e fuori scena. 14 Spettacoli che affrontano tematiche diverse.

Teatro di impegno civile con “Il Mio Nome È Caino” di Claudio Fava, interpretato da Ninni Bruschetta con Cettina Donato al pianoforte; scottanti temi di attualità e riflessioni che lasciano incrociare il teatro al mondo dell’arte con “Schiva di Picasso” con Monica Rogledi e Rossana Casale e “Le Lettere a Theo” con Blas Roca Rey e Luciano Tristaino ai flauti; fino al Teatro Ragazzi “Nel Regno di Re … Ciclaggio” a cura del Piccolo Teatro Blu.

Molti artisti messinesi protagonisti

Per le sue attività, Nutrimenti Terrestri si avvale della presenza di moltissimi artisti messinesi. Con la loro professionalità, consentono il mantenimento di un livello notevole e già ampiamente riconosciuto. Da menzionare sono le “82 Pietre” di Simone Corso e “Fidelity Card” di Nella Tirante, spettacoli vincitori del prestigioso festival “I Teatri del Sacro”, V e VI edizione.

Grandi risultati anche per “Legittima Difesa” di Laura Giacobbe (regia di Roberto Zorn Bonaventura), Vincitore del Bando Siae Mibac NUOVE OPERE 2017 realizzato nel 2018 e Vincitore del Bando Siae Mibac LIVE 2018 per la tournée 2019/2020.

In stagione anche “Marika” con Francesco Natoli e la regia di Michelangelo Maria Zanghì (prodotto dalla Compagnia Santina Porcino in collaborazione con Nutrimenti) “Cleopatra” con Carmen Panarello, “Ogni Bellissima Cosa” con Carlo De Ruggieri – traduzione e regia di Monica Nappo, “Un Folle Amore” per la regia di Carlo Alighiero, “Satellite of Love-La Teca” di Anne-Riita Ciccone, “Odissea” di Omero e la regia di Blas Roca Rey.

Da nord a sud

Ad ospitare le produzioni Nutrimenti Terrestri, teatri e spazi teatrali distribuiti su tutto il territorio nazionale, da nord a sud: tra questi il Teatro Ciro Menotti di Milano, il Lirico di Magenta, il Bellarte ed il Teatro Erba a Torino, il Teatro del Lido di Ostia, il Teatro Brancaccino, Spazio Diamante ed il Piccolo Eliseo a Roma, Piccolo Teatro, Spazio Roots e Spazio Zō a Catania, Spazio Franco a Palermo.

Articoli correlati

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007