Cantieri di Lavoro, pioggia di finanziamenti nel messinese - Tempostretto

Cantieri di Lavoro, pioggia di finanziamenti nel messinese

Carmelo Caspanello

Cantieri di Lavoro, pioggia di finanziamenti nel messinese

venerdì 10 Agosto 2018 - 07:55
Cantieri di Lavoro, pioggia di finanziamenti nel messinese

Il numero più elevato è stato finanziato a Barcellona Pozzo di Gotto, ben otto; sei a Lipari, Taormina e Capo d'Orlando

Pioggia di finanziamenti per i cantieri di lavoro nel messinese. La Regione siciliana ha destinato complessivamente la somma di 50 milioni di euro per l’istituzione dei cantieri lavori per i comuni fino a 150mila abitanti (ad eccezione di Leni e Militello Rosmarino nel Messinese e Motta Sant'Anastasia in provincia di Catania, che non hanno manifestato interesse verso l’iniziativa). Ulteriori venti milioni andranno in favore degli Enti di culto della Sicilia (il 70 per cento per quelli cattolici, mentre la restante parte per tutti gli altri). A fare la parte del leone è Barcellona Pozzo di Gotto con il numero più elevato di cantieri finanziati, ben 8, per 235mila e 155 euro.

Il Comune di Taormina usufruirà di sei cantieri di lavoro, per un ammontare di 176mila e 366 euro. La stessa cifra di Taormina è stata erogata a Lipari, centro dell’arcipelago eoliano e Capo d’Orlando, che si sono visti finanziare altri 6 cantieri a testa.

Cinque i cantieri finanziati ad Acquedolci, Gioiosa Marea, Giardini Naxos, Mistretta, Pace del Mela, S. Filippo del Mela, S. Teresa di Riva e Brolo (146mila e 927 euro). Una somma pari a 117mila e 577 euro è stata erogata ai Comuni che si sono visti finanziare un totale di 4 progetti: Gaggi, Furnari, Furci Siculo, Francavilla di Sicilia, Castell’Umberto, Caronia, Caprileone e Capizzi.

Il finanziamento servirà a coprire le spese per la retribuzione del personale di direzione e degli allievi, per il costo degli oneri assicurativi, per il materiale didattico, per le spese di progettazione, per le visite mediche, per gli attrezzi da lavoro, per la sicurezza, per gli eventuali noli, per i materiali, per i trasporti e per le spese di collaudo.

«Si tratta di una misura importante – affermano il presidente della Regione, Nello Musumeci e l’assessore alla Famiglia, Mariella Ippolito – dalla doppia utilità. Da un lato, rappresenta una piccola boccata d’ossigeno per i numerosi disoccupati siciliani, che potranno così tornare a lavorare, dall’altro i Cantieri serviranno a realizzare diverse opere pubbliche nei vari Comuni dell’Isola e quindi anche con un’utilità per tutta la cittadinanza. In un momento di particolare crisi, abbiamo voluto dimostrare grande attenzione verso i problemi reali della Sicilia».

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007