"Scacco d'atto". Gara di abilità forense per giovani futuri avvocati - Tempostretto

“Scacco d’atto”. Gara di abilità forense per giovani futuri avvocati

“Scacco d’atto”. Gara di abilità forense per giovani futuri avvocati

venerdì 29 Giugno 2018 - 04:32

Le future promesse dell’avvocatura delle scuole forensi di Messina, Venezia, Bari, Monza, Palermo, Castrovillari, Viterbo, Taranto, Brindisi, Cosenza, Trani e Alto Tirreno si sfideranno in una gara di abilità

Tutto pronto per la quarta edizione di “Scacco d’atto”, la gara di abilità forense per giovani giuristi provenienti da tutta Italia che per la prima volta si disputerà a Messina. Oggi e domani in corte d’appello, le future promesse dell’avvocatura delle scuole forensi di Messina, Venezia, Bari, Monza, Palermo, Castrovillari, Viterbo, Taranto, Brindisi, Cosenza, Trani e Alto Tirreno si sfideranno in una gara di abilità senza esclusione di colpi.

I giovani indosseranno per la prima volta la toga davanti al presidente della Corte d’Appello, Michele Galluccio, al componente del Consiglio nazionale forense e della Scuola Superiore dell’Avvocatura, Francesco Marullo di Condojanni; al Procuratore generale, Vincenzo Barbaro; al presidente del tribunale di Messina, Silvana Grasso; al presidente dell’Ordine degli avvocati di Taranto, Vincenzo di Maggio, al presidente dell’Ordine degli avvocati di Messina, Vincenzo Ciraolo e al responsabile scuola forense Aurelio Maiorana. Lo scorso anno la sfida si è tenuta a Bari e ad avere la meglio sugli altri concorrenti dopo due giorni di confronto è stata la scuola Forense Alto Tirreno.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007