Orlandina supera Monferrato, sconfitte Alma Patti e Torrenova - Tempostretto

Orlandina supera Monferrato, sconfitte Alma Patti e Torrenova

Redazione

Orlandina supera Monferrato, sconfitte Alma Patti e Torrenova

lunedì 28 Marzo 2022 - 06:46

L'Orlandina interrompe una striscia di 7 sconfitte consecutive. Alma Patti cade in casa della vicecapolista del girone sud in Serie A2 di basket

L’Orlandina domina la gara contro la Jb Monferrato e vince meritatamente 87-66 in Serie A2 maschile. Una partita che ha visto i biancoazzurri sempre in vantaggio, grazie ad un ottimo gioco corale e all’incitamento di un grande pubblico, giunto in massa al PalaFantozzi grazie all’ingresso omaggio offerto dallo sponsor degli orlandini.

Ancora una sconfitta invece in A2 femminile per Alma Patti, che attesa dal difficile impegno di Firenze torna a casa con 0 punti. In Serie B maschile Torrenova si arrende in trasferta a Taranto cedendo di schianto nei minuti finali.

Orlandina – Monferrato 87-66

L’Orlandina, al completo per la prima volta da dicembre, interrompe così una striscia di 7 sconfitte consecutive e sale a quota 14 punti in classifica. 5 gli uomini in doppia cifra per coach Cardani. Top scorer Mack con 20 punti, 13 per Traini con 5 assist, 11 per Vecerina, Ellis e King (con 10 rimbalzi).

Il primo quarto è dominato dalla Orlandina, che parte benissimo, guidata da un super Tevin Mack e va sul 7-0. Dall’altra parte i rossoblù trovano per due volte il fondo della retina con Hill-Mais, ma poi hanno difficoltà a superare la difesa biancoazzurra, che con Ellis, Mack e Vecerina si porta a distanza. Sono le triple di Bartoli e Laganà a reglare il massimo vantaggio (+19), sul 27-8. La Novipiù si desta dal letargo sul finale di quarto e chiude il parziale sul 29-16.

I paladini sono i primi a segnare anche nel secondo quarto, con Diouf, ma i piemontesi riescono a riportarsi ad un solo possesso di svantaggio con Valentini, Sarto ed un ottimo Martinoni, che i biancoazzurri non riescono a contrastare sotto canestro (33-31). Ci pensano King e Mack ad interrompere il digiuno orlandino dal campo e due punti di Reggiani mandano le squadre negli spogliatoi sul +7 Orlandina (42-35).

Sono cinque punti un super Vecerina e il contropiede chiuso da King a dare la scossa alla Orlandina al rientro dall’intervallo lungo (49-36). Gli ospiti non mollano ed al PalaFantozzi è il festival delle triple: due a testa per Sarto e Traini 58-44 ed una ciascuno per Leggio e Ghirlanda. Alla fine del terzo quarto, con il 2/2 ai liberi di Poser, i paladini guidano sul +15 (65-50).

Okeke trova il fondo della retina, ma la tripla di Reggiani e l’inchiodata di Ellis in contropiede regalano il nuovo +18 alla Orlandina a 9′ dal termine (70-52). Monferrato prova a non perdere definitivamente il treno, ma i padroni di casa volano sul +22 con Bartoli e quattro punti di fila King (76-54). La Novipiù fa l’ultimo tentativo, ma è Ellis a dire di no, con la tripla del +24 (84-60). Nel finale si correggono i tabellini e due punti di Mack chiudono la gara sul 87-66.

Firenze – Alma Basket Patti 82-64

Ancora una sconfitta per l’Alma Basket, stavolta contro la vice capolista Firenze e in un altro incontro in cui la formazione siciliana si è dimostrata all’altezza delle avversarie, ma senza poter incidere sull’esito finale dell’incontro. Dopo una fase di equilibrio iniziale, le toscane mettono la freccia e indirizzano la gara. Solo nel secondo tempo Patti si avvicina alle avversarie, fino a mettere in discussione una vittoria che per Firenze è sembrata sempre certa negli ultimi 3’ minuti di gara.

Sul -10, “appesantita” dai tecnici e dall’assenza di qualche fischio che sarebbe stato legittimo sul finire del quarto, Patti manda in archivio la gara pensando già al prossimo incontro. Le siciliane chiudono con capitan Marta Verona in doppia doppia (16+13), 19 punti di Liliana Miccio e 15 di Allegra Botteghi. In settimana sono attese novità: lo staff con in testa il presidente Scarcella è infatti intervenuto per non lasciare nulla d’intentato nella fase più delicata di una stagione altrettanto difficile.

Cus Jonico Taranto – Torrenova 83-68

Dopo 33’ di ottimo livello, la Torrenova si arrendere al PalaFiom di Taranto e viene battuta 83-68 dal Cus Jonico. La squadra di coach Bartocci gioca una buona gara, ma nei decisivi minuti finali fatica paga la stanchezza e la precisione maggiore dei padroni di casa. Non bastano i 16 punti di Perin e Vitale, né i 13 di capitan Bolletta e la doppia doppia da 11 punti e 10 rimbalzi di Zucca. Poco male per la Torrenova, che domenica prossima tornerà tra le mura amiche del Pala LuxorBuilding attendendo la visita della Virtus Ragusa.

Bolletta e Zucca portano sullo 0-6 in avvio Torrenova, mentre per il CUS sono Ponziani, Conte ed Erkmaa a rispondere per l’11-6 a metà frazione. Ancora la coppia di lunghi sblocca le Aquile riportandole al -1, poi Zanetti firma il vantaggio a quota 14 ed il trio Tinsley-Vitale-Zucca allunga al +9 dai 6.75. Ponziani e Klanskis provano ad accorciare chiudendo il primo quarto sul 16-23. Zucca e Tinsley aprono i secondi 10’ trascinando la Cestistica al +12 (16-28), ma Ponziani rintuzza due volte da sotto le plance, Diomede si iscrive al match dalla lunga distanza e Conti firma 4 punti consecutivi riportando il CUS al -1.

Bolletta e Perin sbloccano la Torrenova per il +4, Gambarota risponde, poi Bolletta manda tutti al riposo sul 34-35. Ponziani, Conte e la bomba di Perin aprono il secondo tempo, poi ancora una tripla di Perin ed i canestri Tinsley e Bolletta ridanno il +5 alla Cestistica. Torrenova soffre l’intensità locale, faticando a trovare punti. Così ad approfittarne sono Conte, Conti, Gamabarota e Diomede, che riportano avanti Taranto sul 58-49. Zucca sblocca gli ospiti, ma al 30’ è 60-51. Perin apre l’ultimo quarto da 3 punti, Zanetti lo imita da sotto, poi un break di 14-0 permette a Taranto di allungare fino al +18. Bolletta e Vitale sono gli ultimi a mollare, ma non basta: finisce 83-68.

Articoli correlati

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007