Furti di rame, il sindaco Foti: "Fenomeno endemico, bisogna stroncare le bande organizzate" - Tempostretto

Furti di rame, il sindaco Foti: “Fenomeno endemico, bisogna stroncare le bande organizzate”

Giovanni Passalacqua

Furti di rame, il sindaco Foti: “Fenomeno endemico, bisogna stroncare le bande organizzate”

Tag:

martedì 12 Gennaio 2016 - 14:20

Dopo l'arresto di due malviventi, sorpresi ieri a rubare nel parco urbano di Bazia a Furnari - a due passi dall'Arena -, il primo cittadino è intervenuto per ringraziare le Forze dell'Ordine. Ma, per il sindaco, il problema è radicato nel territorio, e va debellato con un'azione efficace e organica

“Soddisfazione e gratitudine”. Questi i sentimenti espressi dal sindaco di Furnari, Mario Foti, a nome della cittadinanza, nei confronti dei Carabinieri della compagnia di Barcellona e della locale stazione di Furnari, per l’operazione che ha portato all’arresto di due malviventi che hanno danneggiato l’impianto della pubblica illuminazione nel Parco Urbano di località Bazia, nei pressi dell’Arena del Teatro Vittorio Emanuele, e che si accingevano trafugare cavi di rame.

“La brillante operazione” – ha dichiarato il primo cittadino – “dimostra che, quando si agisce con tempestività ed efficacia, si ottengono risultati importanti che valgono ad assicurare la certezza della legge, la tutela del territorio e la fiducia dei cittadini. Il furto di rame della pubblica illuminazione e di importanti infrastrutture civili, quali rete ferroviaria, rete elettrica, rete telefonica, da parte di ben individuate ed individuabili bande organizzate, sovente di cittadini comunitari che operano in combutta con ricettatori, è un fenomeno ormai endemico che desta allarme sociale nella società civile ed un diffuso sentimento di impotenza che occorre non solo stigmatizzare e condannare, ma anche stroncare”.

E, in effetti, quello dei furti di rame è un malcostume ormai diffuso, che può mettere in ginocchio intere cittadine; è successo di recente, ad esempio, a Milazzo. “In un particolare momento di difficoltà finanziaria dello Stato, delle Regioni e degli enti locali, spesso non è facile trovare risorse sufficienti per ripristinare il danno economico causato ai pubblici servizi di queste bande criminali che operano in modo continuo ed ininterrotto su tutto il territorio nazionale” – ha spiegato ancora Foti, che continua chiedendo maggior giustizialismo nei confronti soprattutto dei soggetti recidivi – “nel rinnovare il plauso ai Carabinieri per la brillante operazione effettuata, che ha efficacemente risposto alla sollecita richiesta dell’amministrazione comunale di Furnari, si chiede che l’autorità giudiziaria applichi agli autori di questi delitti le più rigorose pene di legge”.

Il sindaco di Furnari anticipa infine la volontà della Amministrazione Comunale di costituirsi parte civile nel relativo procedimento penale. “La via maestra della legalità va salvaguardata e difesa come oggi dimostrato dalla efficace, composta e decisa reazione dello Stato e delle sue Istituzioni ad ogni logica violenta e prevaricatrice, con apprezzabili interventi repressivi che restituiscono fiducia e certezze ai cittadini operosi ed onesti”.

Giovanni Passalacqua

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007