Caserma di Bisconte. Domenica arriva in città il ministro Alfano - Tempostretto

Caserma di Bisconte. Domenica arriva in città il ministro Alfano

Caserma di Bisconte. Domenica arriva in città il ministro Alfano

lunedì 24 Marzo 2014 - 15:29

Il ministro dell'Interno giungerà a Messina per un'assemblea aperta del Nuovo Centrodestra. Sarà l'occasione per discutere del futuro dell'area di Bisconte, nella quale l'amministrazione comunale vuole realizzare il secondo palazzo di giustizia e un centro di accoglienza. Se n'è discusso, a palazzo Zanca, con i deputati Vincenzo Garofalo e Nino Germanà

Il sindaco Accorinti sperava di avere un incontro al più presto a Roma con Alfano per discutere delle sorti della Caserma di Bisconte. Non sarà necessario, perché sarà lo stesso ministro a venire a Messina, domenica prossima, al palacultura. E’ quanto hanno comunicato stamane al sindaco, nel corso di un incontro, i deputati messinesi del Nuovo Centrodestra, Vincenzo Garofalo e Nino Germanà, che si sono fatti intermediari con il Governo proprio per organizzare l’incontro, nell’ambito di un’assemblea aperta di partito.

Nelle intenzioni dell’amministrazione comunale, nell’ex Caserma di Bisconte, un’area immensa di oltre 70mila metri quadri, andranno situati sia il secondo palazzo di giustizia sia un centro d’accoglienza per immigrati, che possa essere utile anche per le situazioni di emergenza abitativa.

Questo l’argomento al centro del dibattito tra Accorinti, Garofalo e Germanà, che si sono poi soffermati, più in generale, sulle criticità che riguardano il Comune.

I deputati, raccogliendo la richiesta di provvedere ad un reimpiego delle aree militari dismesse, si sono mobilitati allo scopo di fornire concretezza alle proposte, fungendo da trait d’union tra Messina e Roma. “Bisogna guidare in modo deciso questa città affinchè si operi una scelta che risulti la più idonea, per far fronte alle esigenze di tutti e, in ciò, noi ci impegnamo al massimo”, ha commentato il deputato nazionale Garofalo.

A dargli man forte, il collega dell’Ars, Germanà: “Costituisce la natura stessa del nostro ruolo quello di contatto tra le istituzioni di cui noi stessi siamo parte; laddove l’interlocutore governativo è anche leader del nostro movimento, da deputati e da messinesi ci coordiniamo per fare un buon lavoro per la nostra terra”.

Tag:

5 commenti

  1. speriamo che non lo richiamo Michelangelo 😀 😀

    0
    0
  2. IH-870 I-ITGI 24 Marzo 2014 20:09

    “Nelle intenzioni dell’amministrazione comunale, nell’ex Caserma di Bisconte, un’area immensa di oltre 70mila metri quadri, andranno situati sia il secondo palazzo di giustizia sia un centro d’accoglienza per immigrati, che possa essere utile anche per le situazioni di emergenza abitativa”.

    CI DOBBIAMO CREDERE ?????

    0
    0
  3. L’idea di utilizzare le aree militari dismesse la sto portando avanti da almeno 15 anni.
    Adesso, tutti si fanno paladini di una idea che non appartiene loro.
    Analogamente, ho sempre ritenuto che l’ex Ospedale Margherita debba essere destinato ad un centro per il recupero delle patologie invalidanti e per il ricovero e l’assistenza ai lungodegenti.
    George.

    0
    0
  4. ovviamente di sfruttare tali aree per lo sviluppo economico non se ne parla, ma non avevo dubbi in una città che non si è mai sviluppata, ed esiste solo grazie al voto di scambio.Continuate così ed a breve amministrerete stranieri e mafiosi in un deserto di poche migliaia di anime.Messina non ha toccato mai un livello così basso

    0
    0
  5. IH-870 I-ITGI 25 Marzo 2014 16:28

    Ok George, come pensi di procedere per realizzare, in pratica quanto hai detto a proposito di questo ex – 0spedale ?
    Discutiamone qui : adesso.

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007