Nuovo incontro sulle mense scolastiche. Oiettivo: salvare gli 80 lavoratori - Tempo Stretto

Nuovo incontro sulle mense scolastiche. Oiettivo: salvare gli 80 lavoratori

Nuovo incontro sulle mense scolastiche. Oiettivo: salvare gli 80 lavoratori

lunedì 03 Aprile 2017 - 22:37
Nuovo incontro sulle mense scolastiche. Oiettivo: salvare gli 80 lavoratori

L'Amministrazione comunale ha incontrato Cgil e Filcams Cgil per discutere su come garantire la salvaguardia occupazionale agli attuali 80 lavoratori, visto che il servizio non ripartirà per questo anno scolastico. Alla riunione c'erano anche gli operatori e la presidente del consiglio.

Un’altra riunione per provare a salvare il salvabile. L’ennesimo faccia a faccia per salvaguardare quanto meno i posti di lavoro. Ieri a Palazzo Zanca si è tenuto un nuovo incontro tra il segretario generale della Cgil di Messina Giovanni Mastroeni, il segretario della Filcams Carmelo Garufi, il sindaco Accorinti, l’assessore alle Politiche scolastiche Federico Alagna, i lavoratori del servizio di refezione scolastica e la presidente del Consiglio comunale Barrile.

La Cgil e la Filcams, in considerazione della salvaguardia sociale nei confronti degli attuali 80 lavoratori che già da anni operano nello svolgimento del servizio mensa nelle scuole di Messina, hanno proposto all’Amministrazione la realizzazione di un accordo quadro tra il Comune e il sindacato per il prossimo appalto di refezione scolastica, in coerenza con le normative vigenti e in ottemperanza da quanto previsto dal nuovo codice degli appalti, D.lgs 50/2016.

Nell’accordo che dovrebbe essere inserito all’interno del prossimo bando di gara – fanno presente Cgil e Filcams – vanno previste una serie di clausole che possono consentire la salvaguardia occupazionale degli 80 addetti. Cgil e Filcams evidenziano come esperienze di questo genere si sono avute in altre città, come Torino e Bologna e come il percorso individuato è finalizzato a garantire la continuità lavorativa di addetti che hanno raggiunto professionalità nella gestione del servizio. Lavoratori – sottolinea la Cgil – rimasti senza occupazione, interessati da una procedura di mobilità e che non percepiscono stipendio da un anno.

I segretari di Cgil e Filcams hanno preso atto delle comunicazioni del sindaco e dell’assessore sulla predisposizione di una gara di appalto triennale per lo svolgimento del servizio all’interno del bilancio che si sta definendo e della disponibilità all’accordo quadro proposto dalla Cgil da inserire nel relativo bando per garantire i lavoratori che hanno operato nel servizio fino ad oggi. Dopo l’approvazione del bilancio da parte della Giunta comunale si svolgerà un nuovo incontro tra l’Amministrazione e la Cgil.

Cgil e Filcams evidenziano ancora la necessità di dare immediata attuazione ad una gara che dia stabilità ad un servizio che si rivolge a piccoli utenti, alle famiglie, di dare risposte ai lavoratori che ormai da anni operano nel settore e fortemente penalizzati dalle continue sospensioni e dal mancato riavvio del servizio nell’ultimo anno scolastico.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007