Passeggiata a mare senza ambulanti, che però si accampano intorno. E quella catena... FOTO - Tempostretto

Passeggiata a mare senza ambulanti, che però si accampano intorno. E quella catena… FOTO

Passeggiata a mare senza ambulanti, che però si accampano intorno. E quella catena… FOTO

martedì 11 Agosto 2015 - 07:38

Stamane non c'erano ambulanti alla Passeggiata a mare, solo qualche "residuo" dei giorni scorsi non ancora portato via. In molti, però, erano accampati sulle strade vicine, forse in attesa di riprovarci. Vigili urbani nuovamente sul luogo, anche perché ieri sera ignoti hanno rimosso una catena installata per impedire il passaggio dei mezzi motorizzati, che però creava problemi anche ai pedoni, soprattutto ai disabili. LA FOTOGALLERY

E' stata un'altra mattinata movimentata, quella di oggi, alla Passeggiata a mare. Dopo il nuovo intervento di ieri dei vigili urbani (VEDI QUI), non c'erano ambulanti sullo storico lungomare cittadino. La Polizia Municipale è tornata sul posto ed ha visto che molti si sono accampati lungo le strade vicine, pronti forse a riprovarci. Ieri una delegazione ha incontrato il sindaco Accorinti, che però al termine non ha voluto raccontarci gli esiti. La sensazione è che la vicenda non sia ancora conclusa, viste anche le "promesse", da parte di qualcuno degli ambulanti, di tornare al lavoro nelle ore serali, non appena allentati i controlli.

Per evitarlo si era pensato ad una soluzione, subito attuata ma durata appena poche ore. L’intento era positivo, la riuscita meno. Si voleva evitare la possibilità di entrare alla passeggiata a mare con qualunque tipo di mezzo a motore e consentire l’accesso solo ai pedoni. Per questo, ieri erano state installate catene e paletti davanti all’accesso in corrispondenza dell’ingresso al quartiere fieristico.

Il problema – sottolineava il consigliere comunale Libero Gioveni – è che così “si impedisce l’ingresso anche a un disabile in carrozzina o ad un genitore con un passeggino o anche ad anziani con difficoltà motorie. Un ostacolo che ho già chiesto all’assessore alla Mobilità di far rimuovere, invitandolo ad adottare altri sistemi. Per vincere la guerra, non bisogna ‘uccidere’ anche gli innocenti. Che Messina fosse la città delle barriere lo sapevamo tutti, ma che adesso ci impegniamo pure ad aggiungerne altre nei posti più inimmaginabili, questa proprio mancava. Spero davvero che si corra subito ai ripari”.

La catena, in ogni caso, era stata rimossa da ignoti, "beccati" dal sistema di videosorveglianza. Dopo la segnalazione del consigliere, in mattinata sono intervenuti i vigili e hanno provveduto a liberare il passaggio per le sedie a rotelle e per i passeggini.

Tag:

16 commenti

  1. Le catene vanno benissimo, devono solo predisporre dei varchi per i disabili (1,5m penso siano sufficienti per consentire il passaggio di una sedia a rotelle ed impedire l’ingresso di un furgone) creando anche delle apposite rampe nei luoghi in cui il marciapiede è più alto.
    Libero Gioveni, se invece di creare allarmismi ed ingigantire le cose (UCCIDERE anche gli innocenti [cit.]) potresti collaborare con dei consigli concreti e non il solito fumo da campagna elettorale perenne.

    0
    0
  2. Le catene vanno benissimo, devono solo predisporre dei varchi per i disabili (1,5m penso siano sufficienti per consentire il passaggio di una sedia a rotelle ed impedire l’ingresso di un furgone) creando anche delle apposite rampe nei luoghi in cui il marciapiede è più alto.
    Libero Gioveni, se invece di creare allarmismi ed ingigantire le cose (UCCIDERE anche gli innocenti [cit.]) potresti collaborare con dei consigli concreti e non il solito fumo da campagna elettorale perenne.

    0
    0
  3. Ma di che cosa parliamo ? Consigli concreti ? Ma quanti cervelli ci volevano per capire che le catene avrebbero impedito il passaggio a passeggini e carrozzine disabili ? Ma xxxxxxxxxxxxxxxxxx? Un dirigente guadagna decine di migliaia di euro l’anno piu’ un cosistente premio di produzione per partorire poi questa idea del xxxxx. E poi si critica Gioveni … Ma svegliatevi !!!

    0
    0
  4. Ma di che cosa parliamo ? Consigli concreti ? Ma quanti cervelli ci volevano per capire che le catene avrebbero impedito il passaggio a passeggini e carrozzine disabili ? Ma xxxxxxxxxxxxxxxxxx? Un dirigente guadagna decine di migliaia di euro l’anno piu’ un cosistente premio di produzione per partorire poi questa idea del xxxxx. E poi si critica Gioveni … Ma svegliatevi !!!

    0
    0
  5. Cosa pensavi che qualche consigliere non prendeva le difese di gruppi organizzati che decidono le loro sorti ad ogni appuntamento elettorale? Ce ne fosse uno che proponga qualcosa di buono per questa città. Già!!!!! Cosa devono proporre. Bisognerebbe essere delle persone preparate e colte e mi sa che da quelle parti Palazzo Zanca vive nel più miserevole squallore. L’importante è non disturbare chi si mette ad arrostire alla passeggiata. Che eleganza, che attrazione!!!! Costringere una città a mettere delle catene. Mah! Forse viviamo in un altro pianeta. Buona tajonata a tutti.

    0
    0
  6. Cosa pensavi che qualche consigliere non prendeva le difese di gruppi organizzati che decidono le loro sorti ad ogni appuntamento elettorale? Ce ne fosse uno che proponga qualcosa di buono per questa città. Già!!!!! Cosa devono proporre. Bisognerebbe essere delle persone preparate e colte e mi sa che da quelle parti Palazzo Zanca vive nel più miserevole squallore. L’importante è non disturbare chi si mette ad arrostire alla passeggiata. Che eleganza, che attrazione!!!! Costringere una città a mettere delle catene. Mah! Forse viviamo in un altro pianeta. Buona tajonata a tutti.

    0
    0
  7. Non più di 90 centimetri.
    George

    0
    0
  8. Non più di 90 centimetri.
    George

    0
    0
  9. Ieri sera ho fatto un giro dentro la ex fiera, ed ho notato che nonostante le catene nella piazza vi era un furgone che, se non ricordo male vendeva, noccioline. Quello che mi son chiesto è come ha fatto ad entrare quel tizio? E poi non ci dovrebbe essere qualche vigile a controllare la situazione?

    0
    0
  10. Ieri sera ho fatto un giro dentro la ex fiera, ed ho notato che nonostante le catene nella piazza vi era un furgone che, se non ricordo male vendeva, noccioline. Quello che mi son chiesto è come ha fatto ad entrare quel tizio? E poi non ci dovrebbe essere qualche vigile a controllare la situazione?

    0
    0
  11. povera messina

    0
    0
  12. povera messina

    0
    0
  13. Incommentabile, tutto. Penso che nei Paesi del Terzo Mondo siano a momenti più avanti di noi (e sto offendendo tali Paesi con il mio paragone).

    0
    0
  14. Incommentabile, tutto. Penso che nei Paesi del Terzo Mondo siano a momenti più avanti di noi (e sto offendendo tali Paesi con il mio paragone).

    0
    0
  15. Ma di cosa stiamo parlando!!!!!!!!questa città è in mani di nessuno,il problema passeggiata a mare è uno dei tanti,si arrostisce spalle al cimitero,Viale Europa invaso da venditori ambulanti,piazza Cairoli e D’uomo,mercato giornaliero di mercanzie varie,da Villaggio Paradiso a Grotte manco a parlarne,cura del verde inesistente,spazzatura ovunque,barriere per disabili,siamo all’anno zero ,basta andare in Via Santa Marta dove perennemente auto sostano in ambedue i lati,ed il paradosso che in questi giorni a punta Faro,fioccano multe ai ciclomotori,che intralciano il passaggio pedonale,in questa città è tutto da ridere.

    0
    0
  16. Ma di cosa stiamo parlando!!!!!!!!questa città è in mani di nessuno,il problema passeggiata a mare è uno dei tanti,si arrostisce spalle al cimitero,Viale Europa invaso da venditori ambulanti,piazza Cairoli e D’uomo,mercato giornaliero di mercanzie varie,da Villaggio Paradiso a Grotte manco a parlarne,cura del verde inesistente,spazzatura ovunque,barriere per disabili,siamo all’anno zero ,basta andare in Via Santa Marta dove perennemente auto sostano in ambedue i lati,ed il paradosso che in questi giorni a punta Faro,fioccano multe ai ciclomotori,che intralciano il passaggio pedonale,in questa città è tutto da ridere.

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007