Giovanni Molonia nuovo esperto a titolo gratuito per la consulenza sull’Archivio storico comunale - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Giovanni Molonia nuovo esperto a titolo gratuito per la consulenza sull’Archivio storico comunale

Giovanni Molonia nuovo esperto a titolo gratuito per la consulenza sull’Archivio storico comunale

giovedì 26 Aprile 2012 - 07:17

Lo ha nominato il sindaco Buzzanca con propria determina

Dopo mesi di abbandono negli scantinati della scuola Enzo Drago e tutte le polemiche che ne sono scaturite (vedi articoli correlati), l’archivio storico comunale non solo ha una nuova casa, il Palacultura, ma anche una persona che se ne occuperà direttamente.

Il sindaco Giuseppe Buzzanca, con propria determina ha nominato esperto a titolo gratuito Giovanni Molonia, chiamato a fornire una consulenza sulle attività di riordino e catalogazione dei fondi archivistici e documentali conservati nell'Archivio Storico Comunale.

L'Archivio storico nato il 29 marzo 1935 e subito affidato a Nitto Scaglione, fu creato per raccogliere, reperire e divulgare le memorie storiche del Comune di Messina. L’Archivio dalle 551 opere del 1952, è passato alla fine del 1960 a 2369 catalogazioni, ed oggi conserva migliaia di volumi riguardanti la città, con copie risalenti al cinquecento e seicento; una interessante emeroteca con oltre 1600 testate; alcuni giornali risalenti al 1815, una importante collezione di antiche stampe con oltre 420 esemplari, foto e cartoline d’epoca. Ha un patrimonio librario di 12.200 volumi, di cui 167 manoscritti, 14 Cinquecentine, 3260 Stampe.

Al momento dell’istituzione si trattò di un semplice atto di fede, e non solo perché il compito che al nuovo ufficio spettava era immane, ma anche perché la guerra incombeva minacciosa. I bombardamenti del 1940 – 1943 non trovarono molto da distruggere, ma quel poco che c’era fu disperso. Il primo direttore, Nitto Scaglione, prese con amore l’impegno di cercare e raccogliere quanto era possibile, seguito con la stessa passione dal 1951 da Pietro Bruno, poi negli anni settanta, da Maria Canto. Il direttore Bruno, in una nota pubblicata nel 1961, ricordò la funzione e l’importanza dell’ufficio di via Catania per la raccolta di atti e testimonianze della vita cittadina. Per farlo utilizzò, tra l'altro, il racconto apparso su Le Temps di Parigi, del giornalista Jean Carrère, venuto a Messina all'indomani del terremoto del 28 dicembre 1908.

Tag:

4 commenti

  1. puzza di bruciato 26 Aprile 2012 08:18

    La cosa che ha fatto colpo della notizia non è stato l’interessamento all’archivio storico ma essersi impegnato a livello gratuito cosa alquanto rara… però ormai queste eccezzioni devo diventare delle regole come fare l’Onorevole; è Onorevole che svolge un compito, missione o incarico in “modo onorevole” quindi “gratuito” come facevano molti vecchi politici prima del terremoto ed in effetti a tanti di costoro sono state dedicate: piazze, vie, monumenti e spazi verdi. Degli onorevoli attuali a molti si potrebbe intitolare qualche latrina… non a tutti….

    0
    0
  2. liliana parisi 26 Aprile 2012 08:44

    Vorrei segnalare che testimonianze storiche attinenti a Messina si trovano anche all’Archivio di Stato,spostato da via XXIV Maggio e da via Oratorio S.Francesco a via Avellino. Non sarebbe il caso di spostare anche queste al Palacultura,per facilitare la consultazione agli studiosi?Segnalo inoltre che su un sito internet risultano ancora i vecchi indirizzi dell’Archivio di Stato. Infine mi propongo come consulente volontaria a titolo gratuito per l’opera di riordino, essendomi occupata della toponomastica di Messina

    0
    0
  3. NIENTE DA FARE .bUZZY PERDE IL PELO MA NON IL VIZIO.IL COMUNE E’ ALLA BANCAROTTA E LUI CONTINUA IMPETERRITO.

    0
    0
  4. Giovani Molonia è veramente un esperto sulla storia di Messina. Se durante il suo mandato Buzzanca ha fatto una cosa giusta, be’, questa è stata nominare GRATUITAMENTE Molonia come esperto sull’archivio storico.

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Carmelo Caspanello direttore responsabile-coordinatore di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x