Patti. Terza truffa in un tabacchino in pochi giorni, arrestato 36enne messinese - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Patti. Terza truffa in un tabacchino in pochi giorni, arrestato 36enne messinese

Redazione

Patti. Terza truffa in un tabacchino in pochi giorni, arrestato 36enne messinese

mercoledì 30 Settembre 2020 - 13:51
Patti. Terza truffa in un tabacchino in pochi giorni, arrestato 36enne messinese

Una ricarica su carta Postepay con un'altra carta di credito con scoperto di migliaia di euro

C’era quasi riuscito e non era la prima volta. Un 36enne messinese si è recato ieri mattina in una rivendita di tabacchi di Patti e ha chiesto una ricarica su carta Postepay. Quando, al momento del saldo, i diversi tentativi di pagamento non sono andati a buon fine, ha provato ad allontanarsi inscenando un preciso copione ma il dipendente dell’esercizio commerciale ha compreso quanto stava accadendo e chiesto l’intervento della Polizia.

I poliziotti del Commissariato di Patti hanno ricostruito l’accaduto ed evidenziato che i documenti forniti a garanzia erano in realtà intestati ad altri, che la carta di credito utilizzata per il pagamento non andato a buon fine era bloccata con uno scoperto di migliaia di euro e non era riconducibile in alcun modo al saldo mostrato al dipendente con un attivo di 900 euro.

Inoltre l’auto con cui il truffatore aveva raggiunto il tabacchino, e che lo stesso sosteneva di dover spostare per allontanarsi, era stata noleggiata per garantirsi l’impunità.

Il braccio fasciato che il 36enne ha ripetutamente mostrato alla vittima, sostenendo di dover raggiungere al più presto il vicino ospedale, creando confusione e distraendola, faceva parte del canovaccio utilizzato, così come il tentativo fallito di prelevare al bancomat. Tutto era stato orchestrato per convincere il dipendente della sua buona fede.

La Polizia ha poi scoperto che il truffatore aveva messo a segno altre due truffe con le stesse modalità in due diversi Comuni del messinese nei giorni scorsi. E’ stato arrestato in flagranza e, su decisione del giudice, posto ai domiciliari.

Tag:

Un commento

  1. Nstwviva il duce 30 Settembre 2020 19:28

    Domani sarà in un altro luogo a tentare una nuova truffa, con la giustizia italiana.

    2
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x