Sdi-Costituente Socialista: La Cava aderisce, Barbalace all'Udeur - Tempostretto

Sdi-Costituente Socialista: La Cava aderisce, Barbalace all’Udeur

Redazione

Sdi-Costituente Socialista: La Cava aderisce, Barbalace all’Udeur

martedì 11 Settembre 2007 - 07:42

Il segretario provinciale Franchina analizza la situazione politica del Comune e annuncia i cambiamenti in Consiglio. «Si riunisca un tavolo del Centrosinistra, e per le Provinciali 2008 si vada alle primarie»

C’è un cambio della guardia, in Consiglio Comunale, ma non solo quello. La segreteria provinciale dello Sdi, infatti, si è riunita per fare un punto della situazione sul Comune e sulla macchina politico-amministrativa. Sia il segretario provinciale Mario Franchina che il capogruppo all’Ars Maurizio Ballistreri hanno voluto sottolineare l’importanza della «promozione della Costituente Socialista», che raccoglie sotto la stessa “bandiera- lo Sdi, il Nuovo PSI (sì, proprio quel partito che rischia di far saltare il baraccone…), i Socialisti di Bobo Craxi, Alternativa socialdemocratica, i Circoli socialisti “Walter Tobagi-, i sindacalisti socialisti della Uil e alcuni esponenti del Psdi. Una sorta di “terra di mezzo- politica tra il nascente Partito Democratico e quella che Franchina definisce la “Cosa Rossa-. Ma c’è stata una nota stonata, in questo grande matrimonio socialista: il consigliere comunale Nicola Barbalace, capogruppo dello Sdi a Palazzo Zanca, non ha aderito alla Costituente Socialista, pur essendo stato, come sottolinea volutamente Franchina, «eletto nella lista dello Sdi con i voti dei socialisti», e ha salutato tutti approdando all’Udeur, come tra l’altro già annusato nei giorni scorsi. Ricordiamo, infatti, l’abbandono dell’aula di Barbalace in occasione della votazione del presidente della Prima Commissione: l’allora capogruppo dello Sdi fu l’unico a lasciare l’aula insieme Giuseppe Picciolo, consigliere dell’Udeur, facendo di fatto saltare l’elezione di Ciccio Curcio (rimandata di una sola settimana), e creando non pochi imbarazzi in seno alla maggioranza. Oggi i conti tornano, anche se ancora Barbalace non è ufficialmente un consigliere dell’Udeur, ma lo sarà nei prossimi giorni. Ma morto un Papa, si dice, se ne fa un altro. E il “conclave-, rimanendo nella metafora, non è stato poi così lungo, visto che il “papabile- per sostituire Barbalace, alla fine, era uno solo: Alessandro La Cava («di antica tradizione familiare socialista»), il quale ha aderito alla Costituente Socialista. La Cava è stato annunciato da Franchina come nuovo capogruppo, anche se formalmente vota ancora come facente parte del Gruppo Misto. C’è un intoppo burocratico, però: La Cava, infatti, si ritroverebbe a guidare un gruppo del quale lui sarebbe l’unico componente, ma che nei fatti non esiste, in quanto non c’è più lo Sdi ma lo “Sdi-Costituente Socialista-. Una confusione che andrà chiarita nei prossimi giorni.

Franchina si lancia poi in un’analisi dei punti focali dell’attuale momento politico-amministrativo della città. « A giudizio dello Sdi – scrive il segretario provinciale dello Sdi dopo la riunione alla quale ha partecipato, come detto, anche Ballistreri – c’è bisogno di rilanciare l’attività politico-amministrativa a Messina, a partire dai problemi del risanamento, del water-front, dei poteri speciali del sindaco per l’emergenza, con l’attivazione di un ufficio speciale. In conclusione lo Sdi annuncia la richiesta di un tavolo del centrosinistra, allo scopo di avviare la discussione per le prossime elezioni alla Provincia regionale del 2008, anche per individuare gli strumenti necessari, come le primarie, alla scelta del candidato alla presidenza».

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007