Ponte sullo Stretto. Salvini: "Entro due anni l'avvio dei lavori" - Tempostretto

Ponte sullo Stretto. Salvini: “Entro due anni l’avvio dei lavori”

Redazione

Ponte sullo Stretto. Salvini: “Entro due anni l’avvio dei lavori”

giovedì 17 Novembre 2022 - 18:46

Lunedì la riattivazione della società Stretto di Messina, poi la richiesta di fondi all'Unione Europea

L’avvio dei lavori del Ponte sullo Stretto entro due anni con il coinvolgimento dell’Ue. Lo assicura Matteo Salvini che, da ministro delle Infrastrutture, torna sul tema del collegamento tra la Calabria e la Sicilia indicando “un arco temporale” per l’inizio dell’opera. Lunedì, assicura il leader della Lega, il provvedimento sarà inserito nella Manovra in Consiglio dei Ministri.

Lunedì nella Manovra ci sarà anche Ponte sullo Stretto

“Nella manovra di bilancio che portiamo in cdm lunedì un altro ponte di cui si parla da 54 anni sarà un esempio del genio italiano perché, se sarà come sarà, sarà il ponte a campata unica più lungo al mondo. L’Italia tornerà un punto di attrazione”. Così Salvini parlando del Ponte sullo Stretto a margine della cerimonia di riapertura al traffico del ponte monumentale di Ariccia. 

Avvio in 2 anni, Ue faccia la sua parte

“Lunedì in cdm verrà riattivata la società Stretto di Messina. Conto che in questa legislatura partano i lavori però serve anche l’Alta velocità. Nessuno può promettere un ponte in 5 anni con una campata unica di 3,3 chilometri con costi notevoli. Sarò il 5 dicembre a Bruxelles per chiedere che l’Europa faccia la sua parte, partecipi al finanziamento di un progetto che è europeo, quella non è la Messina-Reggio Calabria ma la Palermo-Berlino”. Incalzato sui tempi, ha aggiunto: “Sicuramente” l’obiettivo è “partire con i lavori nell’arco di due anni, diamo un arco temporale”. (Ansa)

8 commenti

  1. Forse inizieranno, di sicuro non termineranno nulla per almeno 20 anni, e questo a prescindere da qualunque valutazione sulla utilità o meno del ponte.
    Ho il terrore che saremo seppelliti sotto montagne di detriti e che il territorio verrà insensatamente devastato.
    Se il passato non dà di queste indicazioni allora non so chi ascoltare.
    Non è che negli ultimi 40 anni i protagonisti della politica siano cambiati, per cui non vedo perché dovrebbe cambiare il risultato.
    Ad uno come Salvini non affiderei neanche la costruzione di una cabina armadio.

    41
    0
  2. sono quelli come te arcistufo delle mie balle a criticare tutto quello che si vuole fare, e comunque lo si vedrà

    0
    0
  3. COGITO ERGO SUM 18 Novembre 2022 07:32

    Salvini continua ad ignorare un concetto base: sono le ditte private che devono mettere, di tasca propria, i fondi per costruirlo e NON ASPETTARE i soldi dallo Stato Italiano, oppure dalla U.E., per farlo. Questo perchè i costi verranno ammortizzati con i pedaggi conseguenti all’utilizzo pratico dell’opera. Semmai, chi sara’ quel Capo del Genio Civile che, in tutta coscienza, se la sentirà di apporre la firma per l’avvio dei lavori, visto che ci troviamo in zona altamente sismica ??? In queste condizioni, comunque, SALVINI, consegue un unico risultato : stoppa le azioni legali per ottenere in sede civile il risarcimento danni da parte delle ditte interessate alla realizzazione di questo ponte. E’ comunque un peccato : se avesse piu’ fantasia, Matteo dovrebbe puntare sullo sviluppo delle intermodularità dei dei trasporti nella nostra aera (Stretto di Messina, isole Eolie, Areoporto dello Stretto, imprese private di navigazione ). Ovviamente, la Sinistra Messinese, tutta zitta, muta e senza idee alternative. Mala tempora currunt.

    0
    0
  4. Fermate questo megalomane che pur di assumere un ruolo di primadonna è disposto a fare un danno ambientale di proporzioni mondiali.

    0
    0
  5. Sebastiano Santoro 18 Novembre 2022 08:20

    Se il ponte non lo fa Salvini, non si farà’ mai più.

    0
    0
  6. Antonino Coglitore 18 Novembre 2022 08:28

    Ma no! Sicuramente l’avvio e la costruzione del Ponte risolverà tutti i problemi della città. Gli operai potranno essere gli stessi che lavorano agli svincoli di Giostra ed al porto di Tremestieri senza dubbio anche quelli della galleria paramassi di LETOJANNI. Che bello costruire l’illusione e la delinquenza.lasciando da parte il bene comune.

    0
    0
  7. viene Natale è si apre la mangiatoia agli uomini di “buona” volontà.

    0
    0
  8. Finalmente un ministro che cerca di fare qualcosa di importante per l’Italia,per il sud e per le regioni più dimenticate e emarginate ( Calabria e Sicilia) chi è contro il ponte è in malafede o ha altri interessi o è contro i calabresi e siciliani , il ponte sarebbe un punto di partenza per una nuova opportunità di sviluppo del sud Italia che deve sempre più guardare al mediterraneo e al continente africano e sarà inoltre da volano di sviluppo di altre opere e arterie fondamentali

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007