Ponte sullo Stretto, Siracusano: "Ci appelliamo a Draghi. Da Giovannini nessuna indicazione" - Tempostretto

Ponte sullo Stretto, Siracusano: “Ci appelliamo a Draghi. Da Giovannini nessuna indicazione”

Redazione

Ponte sullo Stretto, Siracusano: “Ci appelliamo a Draghi. Da Giovannini nessuna indicazione”

lunedì 03 Gennaio 2022 - 13:40

"Il ministro delle infrastrutture e della mobilità sostenibili prende tempo ed evoca una fantomatica ‘opzione zero’, che il Parlamento non ha mai chiesto"

MESSINA – “Sul Ponte sullo Stretto di Messina il governo continua a non dare indicazioni in merito a una chiara posizione politica sul tema. Oggi il ministro delle infrastrutture e della mobilità sostenibili, Enrico Giovannini, in un’intervista a ‘Il Messaggero’ prende tempo ed evoca, per la prima volta, una fantomatica ‘opzione zero’, che il Parlamento non ha mai chiesto”.

A parlare è la deputata messinese di Forza Italia, Matilde Siracusano, che aggiunge: “Al contrario, le Camere hanno dato, votando favorevolmente a due mozioni sul tema, atti di indirizzo ben precisi all’esecutivo in merito alla necessità di trovare le risorse necessarie per costruire questa grande opera”. La parlamentare nazionale evidenzia che  sei mesi fa il Comitato di esperti messo in piedi dall’ex ministro per le Infrastrutture, Paola De Micheli, aveva “consegnato al Parlamento una relazione nella quale esprimeva un giudizio positivo sulla realizzazione del Ponte, considerato l’unica grande opera in grado di collegare in modo rapido e strutturale la Sicilia con la Calabria e il resto del Paese. Enrico Giovannini – prosegue – subentrato con il governo Draghi alla De Micheli, ha ignorato questo rapporto ed ha rilanciato annunciando uno pseudo studio di fattibilità, mai chiesto dalle Camere, per valutare la convenienza o meno di questa infrastruttura”.

“TUTTO FERMO, NONOSTANTE L’IMPEGNO DI SEI MESI ADDIETRO”

Sono passati quattro mesi da quell’impegno preso dal ministro in audizione davanti alla Commissione Trasporti della Camera “ed ancora – chiosa Siracusano – è tutto fermo. Oggi Giovannini annuncia che lo studio di fattibilità tecnico-economica verrà affidato a breve. In realtà, il ministro aveva assicurato che avrebbe avuto questo dossier pronto entro la primavera del 2022. Negli scorsi mesi avevo chiesto, proprio al ministro Giovannini – sia durante un’audizione in Parlamento che attraverso un emendamento al decreto Infrastrutture, bocciato dal governo – la possibilità di avere una relazione comparativa tra il progetto già esistente e quello nuovo di zecca per conoscere le tempistiche e per avere chiarezza sulle reali intenzioni dell’esecutivo. Il Mezzogiorno avrà a disposizione il 40% delle risorse europee del Pnrr, ma senza il Ponte sullo Stretto di Messina, opera indispensabile per far ripartire il Sud, progettare una strategia di mobilità sarà impossibile e controproducente. Ci appelliamo al presidente Draghi – conclude Siracusano – per avere una risposta alle sollecitazioni che arrivano da anni da interi territori, stanchi di rinvii e indecisioni”.

Tag:

5 commenti

  1. Ma smettila!!!

    0
    1
  2. Credo che De Luca abbia ragione a prolungare di qualche settimana la chiusura delle scuole sarebbe abbastanza utile per frenare un poco i contagi.

    3
    2
  3. Ma perchè vi fate prendere in giro dal ministro Giovannini? E’ evidente che NON HA ALCUN INTERESSE a far realizzare il ponte. Finchè c’è lui su quella poltrona il ponte NON SI REALIZZERA’ MAI. Come mai si pensa di interessare il capo del governo Draghi solo ora cioè proprio quando c’è “l’alto rischio” che lasci il suo posto per passare al più prestigioso ruolo di presidente della repubblica? Riportare a galla ogni tanto questo tema può far balenare il sospetto che sia semplicemente una propaganda per altri fini! oppure potrebbe non esserci una forte convinzione perchè le battaglie si vincono se si attaccano i nemici senza tregua con tutti gli strumenti disponibili e coinvolgendo più persone , più organismi possibili NON SOLO che si mostrano favorevoli a tale realizzazione ma fornendo dati tecnici, argomenti che ne dimostrino il BISOGNO di tale opera. Ringrazio per l’ospitalità.
    Un messinese fortemente convinto degli enormi benefici che ne deriverebbero alla Sicilia tutta, alla Calabria e a tutto il Sud.

    0
    2
  4. bonanno giuseppe 4 Gennaio 2022 08:14

    ma pensa alle cose serie veramente siamo nella Cacca piu assoluta in Sicilia e si parla ancora di PONTE…..bastaaaaaaaaa

    0
    1
  5. Nicola Bellocchio 4 Gennaio 2022 12:16

    È assurdo che, si parli da oltre 50 anni di ponte sullo stretto e ancora si aspetti e si perde tempo per studi di fattibilità. I potenti del nord lo boicottano perché il sud deve stare sottomesso ai loro interessi. Il ponte toglierebbe il turismo al Nord, a favore del Sud.
    Viva l’Italia a due velocità. Si faccia sentire la Sicuracusano, hanno calpestato la dignità di milioni di cittadini meridionali.

    0
    1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007