Porta a porta, De Luca "avvisa" gli amministratori di condominio. Poi multe - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Porta a porta, De Luca “avvisa” gli amministratori di condominio. Poi multe

Francesca Stornante

Porta a porta, De Luca “avvisa” gli amministratori di condominio. Poi multe

venerdì 07 Giugno 2019 - 16:35
Porta a porta, De Luca “avvisa” gli amministratori di condominio. Poi multe

Cinque giorni di tempo per adeguarsi all'ordinanza che tanto ha fatto discutere in queste settimane.

Il percorso verso la raccolta porta a porta procede a rilento. Il 1 giugno non è partita la grande rivoluzione, come già ampiamente previsto anche dalla stessa MessinaServizi, nonostante la data clou decisa dal sindaco De Luca.

Ma la strada è segnata e anzi oggi è proprio il sindaco De Luca a premere l’acceleratore. Come? Con un avviso rivolto agli amministratori di condominio. Gli stessi che erano già stati oggetto di un’ordinanza che aveva suscitato non poche polemiche e perplessità proprio tra i professionisti che, secondo quanto ha deciso il sindaco, diventano il tramite tra Comune e utenti. Con tutta una serie di responsabilità e difficoltà già segnalate ma ad oggi rimaste irrisolte e senza risposte.

Amministratori avvisati…

Evidentemente però l’ordinanza non è bastata. Ed oggi è così scattato “l’avviso”. Le firme in calce sono quelle del sindaco e dell’assessore Dafne Musolino. Il messaggio è chiarissimo: se entro 5 giorni gli amministratori non faranno quanto è stato deciso nell’ordinanza, scatterà la sanzione. E dunque si aggrava il carico di responsabilità sugli amministratori di condominio che adesso si ritrovano con una scadenza strettissima, nonostante non siano state superate le criticità che da più parti erano state segnalate.

I nodi da sciogliere

Anche il consiglio comunale durante l’ultima seduta dei giorni scorsi aveva deciso di rinviare la discussione sul nuovo regolamento dei rifiuti proprio per la necessità di approfondire e sciogliere alcuni nodi che riguardano anche la differenziata nei condomini.

Ma il sindaco tira dritto ed è pronto a multare chi non metterà in atto quell’ordinanza.

Nel dettaglio ecco cosa è stato messo nero su bianco nell’avviso: «L’assessorato all’Ambiente e Rifiuti invita tutti gli amministratori di condominio, che non abbiano ancora provveduto, a dare attuazione al provvedimento entro il termine di 5 giorni dall’odierna pubblicazione del presente avviso sul sito istituzionale del Comune. Alla scadenza del termine la Polizia Municipale procederà alla contestazione della violazione nei confronti dei trasgressori ai quali non potranno essere consegnate le attrezzature necessarie per avviare il servizio di raccolta differenziata per le utenze condominiali». 

Quali obblighi

Ricordiamo che la tanto contestata ordinanza dispone che tutti gli amministratori dei condomini che operano nel territorio comunale sono tenuti a “comunicare al dipartimento Entrate Tributarie del Comune i dati dell’anagrafe condominiale; ad apporre in area condominiale, comodamente visibile anche dall’esterno, una targa recante l’indicazione del nome e cognome dell’amministratore del condominio, l’indirizzo delle sede o ufficio dove vengono svolte le attività di amministratore ed i numeri di telefono e fax di riferimento, curando di inserire anche un recapito telefonico di pronta reperibilità dell’amministratore per i casi d’urgenza”. Tutti obblighi disposti per «consentire a MessinaServizi di procedere alla consegna delle attrezzature necessarie».

Se tra cinque giorni non saranno tutti in regola, la Polizia Municipale procederà alla contestazione nei confronti dei trasgressori ai quali non potranno essere consegnate le attrezzature.

Francesca Stornante

Articoli correlati

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007