Maleducazione stradale: blocca le auto e scrive "Telefonatemi se serve" - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Maleducazione stradale: blocca le auto e scrive “Telefonatemi se serve”

Cesare Giorgianni

Maleducazione stradale: blocca le auto e scrive “Telefonatemi se serve”

mercoledì 05 Dicembre 2018 - 08:13
Maleducazione stradale: blocca le auto e scrive “Telefonatemi se serve”

Ancora un caso di maleducazione in strada. La proprietaria dell'auto posteggia in modo da impedire agli altri di uscire dal regolare parcheggio, ma lascia un biglietto sul cruscotto: "se serve chiamatemi a questo numero....."

L’automobilista messinese non smette di… stupire!

Dopo il “caso” della moto di grossa cilindrata non multata dagli ausiliari del traffico in Piazza Don Fano nonostante occupasse un “parcheggio blu” sfornita di “Gratta e sosta”, ecco un nuovo “geniale sistema” che non può non lasciare esterrefatti.

Teatro dell’ennesimo cattivo esempio di educazione stradale è stata, ieri mattina, la via Giovanni da Procida, strada a monte della via XXIV Maggio, alla quale si accede dalla via Dina e Clarenza che collega Piazza Basicò alla Circonvallazione.

Qui, un’autovettura regolarmente posteggiata in modo parallelo al marciapiede, ma con la parte posteriore “a muro”, è stata praticamente “sequestrata” da un’altra macchina lasciata in sosta con il muso sulla banchina: in verticale, avete capito bene, perpendicolarmente rispetto allo stesso marciapiede…

Sul parabrezza, però, era stato apposto, in bella vista, un bigliettino: “Chiamatemi al cellulare…”. Come dire: maleducata sì, ma fino a un certo punto. Quasi a fornire una piccola “lezione” di buonsenso…

Eh sì, perché, dopo “solo” una decina di minuti dalla telefonata “obbligata” da parte dei due amici “sequestrati”, tra l’altro sotto una pioggia battente, una gentile signorina, apparsa quasi come un “miraggio” dopo aver scalato la sottostante gradinata e scusandosi per l’accaduto, ha ripagato chi attendeva con un bel sorriso… “Pazienza!” è stato il commento dei due… Ma speriamo non accada ancora…

Cesare Giorgianni

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007