Reggio. Comitato di quartiere: qualcosa si muove per Arghillà - Tempostretto

Reggio. Comitato di quartiere: qualcosa si muove per Arghillà

elisabetta marciano

Reggio. Comitato di quartiere: qualcosa si muove per Arghillà

sabato 17 Settembre 2022 - 09:16

Ripartono le regolarizzazioni Aterp e la pulizia del quartiere con la collaborazione del Comitato

REGGIO CALABRIA – Qualcosa si muove per il quartiere di Arghillà, oggetto di attenzione di un recente Comitato provinciale per la Sicurezza tenutosi in Prefettura, a seguito del quale sono state evidenziate le criticità principali, legate alle dilaganti occupazioni abusive degli alloggi popolari con conseguente stato di abbandono degli immobili e del territorio, che diventa terra di nessuno, resa invivibile e priva di servizi e manutenzioni per le numerose famiglie che vi abitano. I numerosi appelli del Coordinamento di Quartiere, e una situazione di degrado ormai insopportabile documentata quasi quotidianamente dalla stampa, anche nazionale, trovano ascolto nelle Istituzioni che hanno sollecitato l’Aterp alla ripresa delle attività di regolarizzazione degli alloggi, mentre oggi è ripartita anche una pulizia straordinaria del
quartiere a cura della Technoservice, cui hanno prontamente risposto i cittadini del Coordinamento che hanno ripreso la “cura” di Piazza Don Italo Calabrò, dove campeggia il crocefisso eretto nel 2018 come omaggio alla Parrocchia e a Don Nino, collaborando con la ditta inviata dal Comune.

Le abitazioni

Le istanze di regolarizzazione sono state quindi oggetto di rinnovata attenzione da parte di una task force Aterp reggina guidata dall’avv. Rita Minicò, che ha già portato in un paio di giorni al completamento di 25 pratiche, 25 famiglie che, possedendo i requisiti voluti dalla legge regionale, potranno rientrare nella legalità alle condizioni vantaggiose proposte dall’Aterp, è stato concordato un calendario con il Coordinamento di Quartiere che dovrebbe consentire di smaltire l’arretrato velocemente e quindi ridare dignità a chi abita ad Arghillà, con la firma del contratto e la possibilità di poter pagare un canone mensile estremamente ridotto, così come previsto dalla normativa.

Lo sportello

Il Coordinamento di Quartiere, a sua volta, comunica che lo Sportello Sociale guidato da Rosetta Melidoni sarà aperto nei consueti locali il lunedì dalle 9 alle 11,30 ad Arghillà Sud, e giovedì pomeriggio dalle 16,30 alle 18, 30 ad Arghillà Nord, il telefono appositamente dedicato alle regolarizzazioni è il 3427443478, dove sarà possibile eventualmente prendere appuntamento per casi particolari o urgenti.
La regolarizzazione degli alloggi è assolutamente necessaria per al rinascita del Quartiere, poiché sia il Comune che la Regione, oltre alla Prefettura e le altre Istituzioni, sono pronte a fare tutto quanto sarà necessario per far uscire Arghillà nel ghetto di abbandono in cui si trova. Il Comune ha varato il progetto “A meno che…”, nell’ambito dei Pinqua (Programmi per la Qualità dell’Abitare), che dovrebbe cambiare il volto al Arghillà, assicurando servizio idrico, riqualificazione alloggi comunali etc, e che proprio nei prossimi giorni dovrebbe vedere l’avvio della parte progettuale come assicurato dall’assessore all’urbanistica Mimmo Battaglia.

22 vie nuove

L’Aterp dovrà a sua volta procedere ai sempre annunciati e mai realizzati investimenti nella manutenzione e messa a norma dei suoi alloggi ormai fatiscenti, la toponomastica dovrebbe essere di imminente attuazione, a distanza di tre anni da quando il Coordinamento di Quartiere ha finalmente ottenuto dalla Commissione Toponomastica del Comune la denominazione di ben 22 vie ad Arghillà, i cui cartelli e numeri civici non sono mai stati apposti. Inoltre si spera che anche la Regione faccia la sua parte, garantendo le risorse all’Aterp e provvedendo a riaprire i termini per le regolarizzazioni previsti dalla legge regionale n. 8 del 1995, già più volte modificata.

L’appello

Il Coordinamento di Quartiere lancia anche un appello a tutti i cittadini che volessero impegnare qualche ora del loro tempo per una attività di volontariato nello Sportello Sociale, ad aiutare Rosetta Melidoni e il suo staff in questa campagna straordinaria di sostegno alle famiglie che vogliano regolarizzare gli alloggi, di supporto all’Aterp e al Comune. E’ una attività interessante e utile socialmente e “concretamente”, che per gli studenti può servire per ottenere un credito scolastico e per i più grandi ad acquisire anche delle competenze relazionali e tecnico giuridiche da spendere nel mondo del lavoro, rendendosi utili per la società. Chi è interessato può rivolgersi allo Sportello sociale del Coordinamento di Quartiere 3427443478

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007