Reggio. Questa mattina sarà presentato il nuovo pattugliatore P04 "Osum" della Guardia di Finanza - Tempostretto

Reggio. Questa mattina sarà presentato il nuovo pattugliatore P04 “Osum” della Guardia di Finanza

Dario Rondinella

Reggio. Questa mattina sarà presentato il nuovo pattugliatore P04 “Osum” della Guardia di Finanza

sabato 13 Agosto 2022 - 08:25

Il pattugliatore pesa oltre 500 tonnellate, ed ha una lunghezza di circa 60 metri, una larghezza di 9,5 metri ed un pescaggio di 3,5 metri

REGGIO CALABRIA – Questa mattina ore 10.30, alla presenza del Comandante Regionale Calabria delle Fiamme Gialle, il nuovo Pattugliatore P04 “Osum” della Guardia di Finanza, ormeggiato presso il porto di Reggio Calabria, sarà presentato alle massime autorità provinciali e alla stampa locale.
Il Pattugliatore Multiruolo P04 “Osum”, unità ammiraglia della flotta navale della Guardia di Finanza, sempre più moderna, tecnologicamente avanzata nonché multiruolo, solo lo scorso 4 agosto ha intrapreso una lunga missione addestrativa e operativa che interesserà l’intera fascia costiera nazionale, giungendo nella giornata odierna presso il porto di Reggio Calabria.

La più grande nella storia del Servizio navale della Gdf

Prima unità navale della nuova “classe Bandiera”, è la più grande nella storia del Servizio navale della Guardia di Finanza, con un dislocamento di 500 tonnellate, una lunghezza di circa 60 metri, una larghezza di 9,5 metri ed un pescaggio di 3,5 metri. Oltre che per le dimensioni, si caratterizza per la capacità di assicurare, anche per lunghi periodi e in condizioni meteo marine particolarmente proibitive, la funzione di polizia del mare e di sorveglianza dei confini marittimi nazionali ed europei grazie alla prua “ad ascia” e alla innovativa propulsione “green” Diesel-Elettrico, che ne assicura una ragguardevole autonomia operativa di circa 15 giorni di navigazione continuativa, con una copertura di almeno 2000 miglia nautiche, alla velocità di 18 nodi.

L’unità, munita di modernissimi sistemi di navigazione, comunicazione e di scoperta radar, ha un equipaggio di 30 militari e l’ulteriore possibilità di ospitare funzionari europei nel corso delle operazioni internazionali congiunte promosse dalla Agenzia Europea Frontex. Il Pattugliatore dispone, inoltre, di un’area idonea a consentire il decollo e l’atterraggio di un sistema aeromobile a pilotaggio remoto, aumentando così notevolmente la capacità di scoperta e di intervento a largo raggio, anche
con l’ausilio dei due battelli di 9 metri di lunghezza, per le operazioni di abbordaggio e controllo del naviglio sospetto.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007