Delibera oneri concessori. L’Ordine degli Ingegneri segnala errori e vizi di forma - Tempostretto

Delibera oneri concessori. L’Ordine degli Ingegneri segnala errori e vizi di forma

Delibera oneri concessori. L’Ordine degli Ingegneri segnala errori e vizi di forma

martedì 07 Luglio 2015 - 22:17
Delibera oneri concessori. L’Ordine degli Ingegneri segnala errori e vizi di forma

Così come l’anno scorso, il presidente Santi Trovato sottolinea “palesi errori dei parametri, di formule e di calcolo” e chiede la revoca della delibera, prima che si crei un potenziale danno erariale

Lo scorso anno la delibera di giunta numero 421 del 5 giugno 2014 sugli oneri concessori fu annullata in seguito alla segnalazione dell’Ordine degli Ingegneri perché alla base vi erano “errori e vizi”. Lo stesso sta accadendo, sempre secondo l’ordine professionale, anche quest’anno, con la delibera numero 279 del 28 aprile 2015, che già aveva revocato la precedente numero 212 del 9 aprile 2015 in cui si adeguava il solo costo di costruzione ma non gli oneri di urbanizzazione.

“Una delibera illegittima – scrive il presidente dell’Ordine, Santi Trovato – e pertanto da annullare immediatamente al fine di evitare danno erariale e disagi all’utenza in generale”.

Il costo di costruzione nell’allegato A è riportato: (106.1/105.7)x(100-100) = 0.38 %. Due parentesi di troppo, anzitutto, che comporterebbero come risultato sempre zero. Mentre sarebbe stato corretto scrivere (106.1/105.7) x 100-100 = 0.38 %.

Ma soprattutto – afferma Trovato – dalla verifica dei dati Istat riferiti al mese di gennaio 2015 il primo coefficiente è invece 106.20. Tale circostanza determina: (106.2/105.7)x100-100 = 0.47 % da cui il costo aggiornato risulta essere 246.52+(246.52*0.47%) = €. 247.68.

Si passa poi agli oneri di urbanizzazione. L’incremento percentuale passa dallo 0,38 % della parte motiva allo 0.58 % del deliberato ed è incomprensibile come si sia giunti agli importi del 2015 stralciati dalla citata delibera. “Infatti – prosegue Trovato – sia applicando l'incremento dello 0,38% sia quello dello 0,58% non si ottengono mai i valori riportati. Sorge il sospetto, che il passaggio dai valori del 2014 a quelli "adeguati" del 2015 sia stato ottenuto sommando all'importo del 2014 il valore fisso, uguale per tutti le voci, di 0,38 (?). Sospetto che diventa realtà verificando che ogni singolo importo di ogni casella è ottenuto dall'omologo dell'anno 2014 sommando per l'appunto 0,38 (ma non si trattava di una percentuale?)”.

Si tratta – secondo l’Ordine degli Ingegneri – di “palesi errori dei parametri, di formule e di calcolo”. L’auspicio, per il futuro, è “una radicale modifica tale da eliminare la continua proposizione di delibere viziate che devono essere annullate o revocate, creando potenziale danno erariale alla Pubblica Amministrazione e disagi alla cittadinanza”.

Tag:

COMMENTA

6 commenti a “Delibera oneri concessori. L’Ordine degli Ingegneri segnala errori e vizi di forma”

  1. mariedit ha detto:

    L’attento Santi TROVATO deve prendersela con i suoi colleghi ingegneri dell’AREA TECNICA, coordinata dall’ing. Antonio AMATO. Con questo intervento pubblico di xxxxxxxxxxx dei suoi colleghi ingegneri, peraltro iscritti all’Ordine di cui è Presidente, abbiamo saputo che è bravo in aritmetica, mentre non lo è per niente sulle questioni urbanistiche, il suo Ordine è uno degli artefici della variante generale vigente, che osano chiamare piano regolatore, carnefice del nostro territorio e di ogni prospettiva economica di Messina. Declasso Santi TROVATO da ingegnere a contabile xxxxxxxxxxxxxx, per l’aritmetica basta quel titolo di studio.

  2. mariedit ha detto:

    L’attento Santi TROVATO deve prendersela con i suoi colleghi ingegneri dell’AREA TECNICA, coordinata dall’ing. Antonio AMATO. Con questo intervento pubblico di xxxxxxxxxxx dei suoi colleghi ingegneri, peraltro iscritti all’Ordine di cui è Presidente, abbiamo saputo che è bravo in aritmetica, mentre non lo è per niente sulle questioni urbanistiche, il suo Ordine è uno degli artefici della variante generale vigente, che osano chiamare piano regolatore, carnefice del nostro territorio e di ogni prospettiva economica di Messina. Declasso Santi TROVATO da ingegnere a contabile xxxxxxxxxxxxxx, per l’aritmetica basta quel titolo di studio.

  3. galluppo ha detto:

    Schiera ricorda che proprio l’Ordine degli Ingegneri, nel documento/contributo “Messina e il nuovo Prg” del 18 febbraio 2014, tra le altre cose scriveva: “Le forzature sulle espansioni collinari e gli eccessi di trasformazione delle aree, soprattutto in territori idrogeologicamente ad alto rischio, sono anche frutto della manipolazione che lo strumento urbanistico ha subito in Consiglio Comunale (circa 750 emendamenti) al momento della sua adozione. L’alto numero degli emendamenti tra di loro scollegati e privi, di una logica urbanistica d’insieme, hanno probabilmente, finito per stravolgere la previsione originaria del piano, con gli effetti distorsivi da più parte denunciati: Oggi il piano necessita di urgenti correzioni a causa di una pi

  4. galluppo ha detto:

    Schiera ricorda che proprio l’Ordine degli Ingegneri, nel documento/contributo “Messina e il nuovo Prg” del 18 febbraio 2014, tra le altre cose scriveva: “Le forzature sulle espansioni collinari e gli eccessi di trasformazione delle aree, soprattutto in territori idrogeologicamente ad alto rischio, sono anche frutto della manipolazione che lo strumento urbanistico ha subito in Consiglio Comunale (circa 750 emendamenti) al momento della sua adozione. L’alto numero degli emendamenti tra di loro scollegati e privi, di una logica urbanistica d’insieme, hanno probabilmente, finito per stravolgere la previsione originaria del piano, con gli effetti distorsivi da più parte denunciati: Oggi il piano necessita di urgenti correzioni a causa di una pi

  5. galluppo ha detto:

    Ma cosa c’entra l’ing. Amato che del PRG non si è mai interessato. Il piano vigente fu fatto dall’arch. Minutoli e stravolto dal consiglio comunale con oltre 750 emendamenti. Caro mariedit, sei bravo anche tu come contabile e nel riportare documenti contabili/amministrativi/gestionali, ma dimostri ogni giorno di essere sempre più ignorante su tre quarti delle cose che scrivi. Sei il tuttologo per eccellenza. Tra poco farai l’oroscopo e ci parlerai di medicina e fissione nucleare. Attendiamo con ansia.

  6. galluppo ha detto:

    Ma cosa c’entra l’ing. Amato che del PRG non si è mai interessato. Il piano vigente fu fatto dall’arch. Minutoli e stravolto dal consiglio comunale con oltre 750 emendamenti. Caro mariedit, sei bravo anche tu come contabile e nel riportare documenti contabili/amministrativi/gestionali, ma dimostri ogni giorno di essere sempre più ignorante su tre quarti delle cose che scrivi. Sei il tuttologo per eccellenza. Tra poco farai l’oroscopo e ci parlerai di medicina e fissione nucleare. Attendiamo con ansia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007