La ricetta: Danubio ricotta e spinaci - Tempostretto

La ricetta: Danubio ricotta e spinaci

Tiziana Nicoletti

La ricetta: Danubio ricotta e spinaci

Tag:

martedì 22 Dicembre 2015 - 23:03

Un rustico salato in odor di festa, il danubio con ricotta e spinaci per essere ogni "pallina" un morso di gusto.

E’ tempo di festa, si respira nell’aria e si vive per le vie di ogni città addobbata e variopinta. Ormai gli ultimi preparativi incombono e tra pacchetti distesi sotto alberi illuminati e liste della spesa che si avvicendano ad appunti sulle ultime cose da fare, il pensiero vola alla tavola: come imbandirla e che pietanze preparare per i nostri commensali?

Una bella idea è data dai rustici, golosi e invitanti, ovvero da quei piatti che è possibile preparare prima e che vengono apprezzati da grandi e piccini. La mia proposta, tra i rustici che preparerò per le feste e che vengono richiesti a gran voce dai miei golosi, è il danubio salato ed in particolare quello farcito con ricotta e spinaci.

Nella borsa della spesa:

500 g di Farina 00
50 g di Zucchero
50 g di Sugna o Strutto
20 g di Lievito di birra
10 g di Sale
225 g di Acqua tiepida

Per il ripieno:

500 g di Ricotta, meglio se di pecora
500 g di Spinaci
3 cucchiaio di Parmigiano grattugiato
Noce moscata, Sale e Pepe q.b.
Per la finitura:
1 tuorlo d'Uovo

2 cucchiai di Latte

Vi racconto il “come fare”:

Iniziamo dalla preparazione dell’impasto base per la rosticceria, ovvero l’impasto che utilizzeremo per il nostro rustico lievitato, il danubio.

Disponete la farina a fontana sulla spianatoia o dentro una capiente ciotola, versate al centro lo strutto a pezzetti e iniziate a lavorare con la punta delle dita in modo da farlo assorbire alla farina. Sciogliete il lievito di birra e lo zucchero nell’acqua tiepida, aggiungete all’impasto il sale e iniziate a lavorare tutti gli ingredienti versando poco per volta sulla farina il lievito e lo zucchero sciolti in acqua. Quando tutto il liquido sarà assorbito dall’impasto, iniziate a lavorare più energicamente, sbattendo l’impasto per snervarlo e ammorbidirlo, e continuate fin quando risulterà elastico e asciutto: non deve più attaccare alle mani. Formate una pagnotta, praticate un taglio a croce e mettete la pagnotta di impasto a riposare e lievitare dentro una ciotola unta con un velo di strutto. Coprite con un canovaccio asciutto e lasciate lievitare fino al raddoppio.

Il tempo di lievitazione varia da 30 minuti a due ore, dipende da diversi fattori tra cui la temperatura e l’umidità ambientale. L’impasto finito si presenterà morbidissimo e liscio, estremamente facile da stendere.

Nei tempi dedicati alla lievitazione, potrete procedere alla preparazione del ripieno: lessate gli spinaci in abbondante acqua salata, appena cotti (i tempi di cottura dipenderanno dalla tipologia di spinaci utilizzati tra freschi o surgelati) scolate i vostri spinaci per bene, facendogli perdere per quanto possibile tutta l’acqua di cottura quindi, se necessario, strizzateli un po’. Trasferite in una terrina la ricotta, schiacciatela con i rebbi di una forchetta e aggiungete gli spinaci già ben freddi. Amalgamate il ripieno e condite con parmigiano grattugiato, sale e pepe a piacimento e se gradite potete aggiungere anche una spolverata di noce moscata.

Pronto l’impasto e pronto il ripieno, possiamo montare il daubio: staccate piccole parti di impasti, della grandezza di una pallina, per una teglia da 28 cm di diametro vi serviranno circa 20-24 palline. Stendete ogni pallina, appiattite l’impasto e disponete al centro una porzione di farcitura, richiudete l’impasto su se stesso formando nuovamente una pallina, questa volta ripiena. Procedete così per tutti i pezzetti. Posizionate le plline farcite dentro lo stampo, inizialmente si toccheranno appena, non dovete affollare troppo la teglia. Lasciate quindi lievitare ancora per ameno mezzo’ora ed intanto riscaldate il forno a 180°C.

Le palline ben sistemate nello stampo continueranno a lievitare unendosi le une alle altre. A questo punto, battete bene il tuorlo d’uovo con il latte e utilizzate questo battuto per bagnare tutta la superficie del danubio.

Infornate in forno ben caldo e cuocete per circa 30 minuti.

Attenzione: tempi di cottura e calore “ideale” del forno variano da un elettrodomestico ad un altro, controllate la cottura anche guardando di tanto in tanto e saprete che il vostro danubio è ben cotto quando apparirà ben gonfio e dorato.

Tiziana Nicoletti

www.pecorelladimarzapane.com

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007