Nuova mareggiata e a Galati è emergenza: "Usate la sabbia di Tremestieri" - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Nuova mareggiata e a Galati è emergenza: “Usate la sabbia di Tremestieri”

Francesca Stornante

Nuova mareggiata e a Galati è emergenza: “Usate la sabbia di Tremestieri”

sabato 24 Febbraio 2018 - 12:28

E' il consigliere Managanaro a farsi ancora una volta portavoce dei residenti. Le mareggiate hanno di nuovo abbattuto le dune di terra poste a protezione dell'abitato. E, come aveva già fatto il presidente Messina, si chiede l'uso della sabbia del porto di Tremestieri

"Siamo di nuovo alle solite. Siamo allo stremo, siamo arrabbiati e chiediamo solo di essere ascoltati". È l'appello accorato di Alfredo Manganaro, consigliere di quartiere e soprattutto cittadino che insieme ai residenti della zona di Galati Marina si trova ancora una volta a dover combattere contro la furia del mare che non lascia scampo e che ogni volta crea disagi, pericoli, paura. Il maltempo di questi ultimi giorni e il forte vento che ha soffiato sulle coste messinesi ha riaperto quella ferita mai sanata sul litorale di Galati. Le barriere di terra che la squadra del Comune aveva posto a barriera nella prima settimana di febbraio è stata totalmente risucchiata dalle mareggiate e adesso i residenti della zona chiedono a gran voce nuovi interventi a protezione delle case.

Manganaro spiega che due giorni fa si è recato a Palermo per discutere con l'ex assessore Croce del progetto che riguarda la messa in sicurezza del litorale: "Nella riunione è stato fatto il punto della situazione sui progetti, ma nell'attesa il Comune di Messina sembra non volerci aiutare. Avevamo chiesto che la sabbia che si è accumulata al porto di Tremestieri fosse utilizzata per creare una nuova barriera lì dove le persone rischiano di perdere case e attività, piuttosto metterla da un'altra parte. Nel frattempo quì le dune ricostruite la settimana scorsa sono state mangiate dal mare. Adesso la Protezione civile non può fare altro che abbassare il livello di terra delle case".

Pochi giorni fa era stato il presidente della I circoscrizione Enzo Messina a produrre una richiesta formale per chiedere l'utilizzo di quella sabbia che si era depositata nell'invaso del porto, ma non è arrivata nessuna risposta.

"Ho chiesto all'assessore Sebastiano Pino e al sindaco Accorinti -continua Manganaro- di siglare un provvedimento per la sabbia del porto di Tremestieri perché l'ingegnere Maccarrone dell'Autorità Portuale ha dato il via libera. Il Comune dovrebbe solo firmare la delibera, ma continuano a non collaborare poiché rispondo che non ci sono soldi".

Per questi motivi da Galati si solleva per l'ennesima volta un grido d'aiuto. Per evitare di doversi affidare solo alla sorte o alla clemenza del mare.

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007