Patto per il Sud e Masterplan, ecco i progetti del Cas - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Patto per il Sud e Masterplan, ecco i progetti del Cas

Marco Ipsale

Patto per il Sud e Masterplan, ecco i progetti del Cas

martedì 13 Dicembre 2016 - 12:45
Patto per il Sud e Masterplan, ecco i progetti del Cas

Il presidente Rosario Faraci e il direttore generale Salvatore Pirrone fanno il punto sull’iter per i lavori che dovrebbero servire al completo rinnovo delle autostrade siciliane. 124 milioni dal Patto per il Sud, una sessantina per quattro svincoli messinesi nel Masterplan. Attesa per i lavori sulla frana di Letojanni, il viadotto Ritiro e le gallerie Tindari e Capo d'Orlando

“Al Cas sono state fatte cose egregie”. Lo dice il presidente, Rosario Faraci, prima di specificare: “Forse non è visibile, si dovrebbe fare di più, anche io sono un utente delle autostrade e me ne accorgo, ma se guardiamo alle cifre ci rendiamo conto che è stato fatto un gran numero di lavori. Nell'ultimo anno sono stati spesi circa 80 milioni per la Siracusa-Gela, circa 20 per la Messina-Catania e circa 80 (dei quali 68 per Ritiro, Tindari e Capo d'Orlando, ndr) per la Messina-Palermo. Purtroppo soffriamo di mancanza cronica di personale e di fondi, perché i pedaggi dobbiamo dividerli tra stipendi, imposte e manutenzioni, così resta poco per gli investimenti. Per questo confidiamo nel Patto per il Sud, per rifare i guard rail, le pavimentazioni e le illuminazioni delle gallerie”.

I progetti nel Patto per il Sud sono dieci – specifica il direttore generale del Cas, Salvatore Pirrone -. Ci sono circa 23 milioni per la pavimentazione nel tratto Messina Sud-Giarre, 22 milioni nel tratto della tangenziale di Messina e poi sulla tirrenica fino a Furiano, 40 milioni per le barriere di sicurezza sulla Messina-Catania e la Messina-Palermo, 30 milioni per le gallerie messe peggio come Taormina, Giardini, Sant’Antonio e Calavà. Se si considera che la Messina-Palermo ha 54 gallerie per direzione e la Messina-Catania un’altra ventina, che si aggiungono a 354 viadotti totali, si comprendono le difficoltà di gestione”.

Altri progetti sono inseriti nella seconda annualità del Masterplan di Messina, per un importo di oltre 60 milioni. “Gli svincoli di Alì, Santa Teresa e Monforte e il completamento di Villafranca – ricorda Pirrone -. Per tutti i progetti serve una forza lavoro adeguata, quella del Cas non può bastare. Su questo la collaborazione con Anas è già partita, verrà firmato un protocollo entro il 31 dicembre e, dal 1. gennaio, avremo il supporto dei loro tecnici. Il primo progetto che verrà realizzato è quella della messaggeria variabile, perché è quasi pronto”.

Tre i punti più pericolosi delle autostrade, quelli su cui si viaggia a doppio senso di circolazione: frana di Letojanni, viadotto Ritiro e gallerie Tindari e Capo d’Orlando. “Il progetto di Letojanni è stato diviso in due parti – conclude Pirrone -, la galleria paramassi e il consolidamento del costone. Inizieremo con un doppio ordine di pali e il disgaggio delle macerie a monte per liberare l’autostrada da utilizzare in caso di necessità. Per il viadotto Ritiro aspettiamo il collaudo di Anas che ci è stato promesso entro il 15 dicembre, ma non abbiamo novità. Le gallerie Tindari e Capo d’Orlando, invece, saranno aperte a febbraio, si eliminerà il doppio senso e verrà ripristinato il regolare deflusso”.

(Marco Ipsale)

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

2 commenti

  1. 20 milioni per la Messina-Catania? Io, da pendolare giornaliero, non me ne sono accorto. Anzi! Cari Faraci e Pirrone, dimettetevi che ci fate più figura.
    Per vostra informazione, la A18 è un vero colabrodo pieno di interruzioni. A meno che questi 20 milioni siano serviti solo per comprare i birilli atti a delimitare i tratti (molti) in cui si registrani restringimenti… Solo vergogna!!!

    0
    0
  2. 20 milioni per la Messina-Catania? Io, da pendolare giornaliero, non me ne sono accorto. Anzi! Cari Faraci e Pirrone, dimettetevi che ci fate più figura.
    Per vostra informazione, la A18 è un vero colabrodo pieno di interruzioni. A meno che questi 20 milioni siano serviti solo per comprare i birilli atti a delimitare i tratti (molti) in cui si registrani restringimenti… Solo vergogna!!!

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x