Rischio idrogeologico, il prefetto Librizzi: “Via le auto dai torrenti” - Tempostretto

Rischio idrogeologico, il prefetto Librizzi: “Via le auto dai torrenti”

.

Rischio idrogeologico, il prefetto Librizzi: “Via le auto dai torrenti”

. |
sabato 05 Ottobre 2019 - 17:52

La rappresentante del governo ha presieduto un vertice in Prefettura impartendo precise direttive agli organi competenti

MESSINA – Il prefetto Maria Carmela Librizzi ha presieduto questa mattina un vertice in Prefettura sul rischio idrogeologico che incombe sul territorio comunale. Quanto accaduto durante il temporale di giovedì pomeriggio – in particolare nel torrente San Michele, con le auto in balia del fango – ha messo in allarme la rappresentante del governo.

Alla riunione hanno partecipato l’assessore alla Protezione Civile Massimo Minutoli, il dirigente comunale, un rappresentante della Polizia Municipale, i vertici delle Forze di Polizia, il comandante della Polizia Metropolitana, il dirigente dell’ Ispettorato Ripartimentale delle Foreste, il dirigente dell’Azienda Foreste Demaniali, il dirigente del Consorzio Autostrade Siciliane, i rappresentanti del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco  e della Protezione Civile Regionale.

Il prefetto Librizzi ha impartito alcune direttive. Innanzitutto – come si legge in un comunicato – ha “sottolineato  l’esigenza di svolgere una specifica attività di vigilanza a cura della Polizia municipale volta ad evitare , in via preventiva, che si utilizzi l’alveo dei torrenti come arda di parcheggio dei veicoli,  anche ricorrendo a misure drastiche quali la rimozione dei mezzi con il carroattrezzi”.

In secondo luogo, ha chiesto all’assessore Minutoli e al rappresentante della Protezione Civile Regionale “di acquisire una situazione aggiornata degli interventi in corso per la messa in sicurezza dei corsi d’acqua ricadenti nel territorio di rispettiva competenza, con individuazione di eventuali, specifiche situazioni di criticità per le quali si è riservato di interessare l’Autorità di Bacino del Distretto Idrografico della Sicilia per la realizzazione degli interventi di competenza”.

Infine, ha sollecitato l’assessore e la Protezione Civile “affinché, nell’ambito del vigente Piano di protezione civile, siano individuate le possibili situazioni di rischio correlate al verificarsi di eventi metereologici avversi, al fine di adottare le opportune misure preventive e garantire l’immediata informazione della popolazione”.

Articoli correlati

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007