Rometta, si insedia il consiglio comunale. Cordaro e Visalli alla presidenza - Tempostretto

Rometta, si insedia il consiglio comunale. Cordaro e Visalli alla presidenza

Salvatore Di Trapani

Rometta, si insedia il consiglio comunale. Cordaro e Visalli alla presidenza

giovedì 16 Maggio 2019 - 17:07
Rometta, si insedia il consiglio comunale. Cordaro e Visalli alla presidenza

Andrea Cordaro torna nel ruolo di presidente del consiglio comunale, sarà affiancato in veste di vice presidente da Paola Visalli. Clima di collaborazione tra maggioranza e minoranza.

Si è tenuta questo martedì 14 maggio la seduta di insediamento del consiglio comunale. Ad aprire la seduta è stato il consigliere Nino Cirino, che ha dato il via ai lavori per l’elezione del presidente e del vice presidente del consiglio.

“Ho un forte senso delle istituzioni –ha dichiarato Cirino- ritengo che il consiglio comunale rappresenti la massima espressione della democrazia. Il consiglio è il luogo principale nel quale discutere dei problemi del paese e dare voce ai cittadini. Mi auguro che i cittadini presenzino spesso ai consigli, affinché valutino il nostro lavoro e abbiano la possibilità di conoscere ciò che viene fatto per il comune”.

Dopo il giuramento di rito dei componenti del consiglio si è quindi provveduto con l’elezione del presidente. La carica sarà ricoperta nuovamente da Andrea Cordaro al quale si affiancherà Paola Visalli nel ruolo di vice presidente.

Ringrazio quanti hanno ritenuto di darmi fiducia nel ricoprire questo ruolo –ha dichiarato Cordaro- E’ mio intendimento svolgere questo ruolo con la volontà di garantire il ruolo di tutti i consiglieri comunali. Ho ben chiaro che il mio dovere è di mantenere equilibrio e imparzialità, per assicurare quella dialettica nei gruppi che permetta di espletare il proprio mandato”.

Intenti collaborativi e costruttivi, da parte del gruppo di minoranza consiliare rappresentato da Enrico Etna. Gesto significativo, in questo senso, l’abbraccio scambiato con il sindaco eletto. “Non è necessariamente opposizione, l’azione che i consiglieri comunali di minoranza dovranno esercitare –ha dichiarato Etna- la funzione è anche di controllo e tutti insieme potremo, sono convinto ce ne siano le condizioni, lavorare insieme e dare un nostro contributo prendendo parte ai lavori del consiglio in modo propositivo”.

Intervento poi da parte del sindaco Nicola Merlino, ormai giunto al suo secondo mandato. “Al centro della nostra azione, e ritengo dell’azione dell’intero consiglio comunale, vi sarà l’interesse generale della collettività –ha dichiarato Merlino- Concordo con quanto detto da Enrico Etna sul ruolo del consiglio comunale, al quale viene dato un ruolo di indirizzo e controllo dell’azione amministrativa. La nostra amministrazione, come cinque anni fa, sarà aperta a quanti vorranno lavorare per gli interessi della collettività. Saremo aperti anche a tutti i giovani, i tanti giovani visti in questa campagna elettorale che dovremo coinvolgere tutti insieme, poiché dobbiamo trasmettere ai giovani le conoscenze necessarie a proseguire un percorso virtuoso”.

Dichiarazioni entusiastiche sono giunte anche dal consigliere Giuseppe Rizzo, fattosi portavoce dei giovani romettesi. “Accolgo con grande desiderio di partecipazione questo mio nuovo percorso –ha dichiarato Rizzo- Sono felice di far parte di un gruppo di minoranza consiliare coeso e unito, verso il cui capogruppo ripongo la mia stima. Impronterò i miei interventi rivolgendomi proprio ai giovani che mi hanno affiancato fino ad ora. L’intenzione sarà quella di realizzazione un’associazione a loro dedicata”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007