Sciopero benzinai: si parte oggi alle 19 e durerà 48 ore - Tempostretto

Sciopero benzinai: si parte oggi alle 19 e durerà 48 ore

Giuseppe Fontana

Sciopero benzinai: si parte oggi alle 19 e durerà 48 ore

martedì 24 Gennaio 2023 - 13:30

Comprenderà anche i self service e la rete autostradale, che invece partirà alle 22. Si riaprirà alle 19 del 26 gennaio

Nonostante i colloqui continui con il governo, Faib Confesercenti, Figisc Confcommercio e Fegica confermano: lo sciopero dei benzinai si farà. E così dalle 19 di oggi, 24 gennaio, chiuderanno per 48 ore molti distributori legati alle sigle sindacali, self service compresi. Uno sciopero che nasce dallo scontro con il ministero delle Imprese e del Made in Italy riguardo al decreto “Trasparenza”, in cui è inserito l’obbligo per i benzinai di esporre un cartellone con i prezzi medi regionali. Una scelta che non è piaciuta ai sindacati, che sono arrivati allo scontro.

E così, ad esclusione di chi non aderisce e dei punti scelti dalle singole prefetture su base provinciale per garantire il servizio, chiuderanno un alto numero di distributori in tutta Italia. Niente benzina, diesel e carburanti per 48 ore. Sulla rete urbana si parte dalle 19 del 24 gennaio fino allo stesso orario del 26. Su quella autostradale, invece, tutto slitta di tre ore: si parte oggi alle 22 e si chiude alla stessa ora due giorni dopo. Nel centro città non si sono registrate code ai distributori.

Un commento

  1. Lo sciopero gioia dei benzinai, infatti in vista della chiusura hanno pensato bene di aumentare i carburanti di 4/5 centesimi il loro costo così non ci rimettono niente, purtroppo non cambieranno mai.

    1
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007