Selfie e bagno di folla, la tappa a Taormina di Salvini. Cartellone a Mazzeo: "La Sicilia non si Lega" - Tempo Stretto

Selfie e bagno di folla, la tappa a Taormina di Salvini. Cartellone a Mazzeo: “La Sicilia non si Lega”

Carmelo Caspanello

Selfie e bagno di folla, la tappa a Taormina di Salvini. Cartellone a Mazzeo: “La Sicilia non si Lega”

domenica 11 Agosto 2019 - 15:33
Selfie e bagno di folla, la tappa a Taormina  di Salvini. Cartellone a Mazzeo: “La Sicilia non si Lega”

Sotto l'ombrellone il ministro dell'Interno parla della crisi di Governo, di migranti e infrastrutture: "Sono giunto in Sicilia in traghetto, è ovvio che la situazione non funzioni..."

TAORMINA – Selfie e strette di mano. Un tuffo nel mare azzurro dello Jonio. Un bagno di folla. E le immancabili dichiarazioni sui temi “caldi” della crisi politica. Il ministro dell’Interno e leader della Lega arriva al lido Caparena di Taormina, presidiato dalle forze dell’ordine, intorno a Mezzogiorno. L’intervista con la t-shirt. E tra la gente in costume.

“Chi non vuole il voto e perde tempo lo fa solo per salvare la poltrona”

“L’Italia sarà salvata dal voto” esordisce, sostenendo che “in una situazione delicata come questa chi perde tempo lo fa solo per salvare la poltrona”.

Ed aggiunge che al momento “il più coerente sembra il segretario Pd Zingaretti, il quale rimarca che dopo questo governo c’è il voto”.

Il vicepremier ricorda gli insulti incrociati tra dem e pentastellati. E non osa immaginare “un governo Renzo-Grillo. Una manovra fatta da loro…”.

A suo avviso, votando ad ottobre (“data limite”) ci sono i tempi per la Manovra economica. E ribadisce piena fiducia nel Capo dello Stato.

Un passaggio delle sue dichiarazioni Salvini lo riserva alle infrastrutture al Sud, che definisce “indegne”. Il ministro è giunto in Sicilia con il traghetto. “E’ evidente – chiosa – che oggi la situazione non funzioni ed in futuro è necessario collegare la Sicilia alla terra ferma in modo più veloce”. Di ciò ha parlato con i passeggeri e i lavoratori. Temi che tornano. Come quello della Sanità al Sud che Salvini definisce di serie B.

Non manca la domanda dei giornalisti sulle navi dei migranti che stazionano nel Mediterraneo da giorni, in attesa di sbarcare. “Non in Italia – taglia corto il ministro dell’Interno -. Vi è una nave spagnola in acque maltesi che può scegliere tra Malta e Spagna. E poi una nave norvegese di una Ong francese che può tranquillamente scegliere tra Francia e Norvegia.

I riflettori sulla visita di Salvini a Taormina si erano accesi di buon mattino con un cartellone affisso sulla tratta ferrata all’altezza della frazione Mazzeo: “La Sicilia non si Lega”. La foto fa il giro dei social. Con gli immancabili commenti del popolo di facebook, diviso in pro e contro Salvini.

La campagna elettorale per le Politiche è iniziata. Ed una delle prime tappe si è consumata a Taormina.

Tag:

Un commento

  1. È una vergogna per noi Siciliani il solo avvicinarsi a Salvini uomo della Lega Nord. In Sicilia infatti chi aderisce, aderisce alla lega Lui e quelli del Nord alla Lega Nord. Noi buoni solo per portare voti ed essere considerati come pecore.

    6
    2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007