Alluvione di Giampilieri, solo due condanne: gli ex sindaci di Messina e Scaletta Buzzanca e Briguglio - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Alluvione di Giampilieri, solo due condanne: gli ex sindaci di Messina e Scaletta Buzzanca e Briguglio

Alessandra Serio

Alluvione di Giampilieri, solo due condanne: gli ex sindaci di Messina e Scaletta Buzzanca e Briguglio

mercoledì 27 Aprile 2016 - 10:58
Alluvione di Giampilieri, solo due condanne: gli ex sindaci di Messina e Scaletta Buzzanca e Briguglio

Sei anni di condanna agli ex sindaci di Messina e Scaletta, e soltanto per omicidio colposo plurimo, cioé i 37 tra morti e dispersi. Cade l'accusa di disastro ambientale.

Soltanto due condanne, ai due sindaci dell'epoca, e risarcimenti alle parti civili in alcuni casi molto sostanziosi. Si chiude così il processo per i 37 morti causati dall'alluvione che il 1 ottobre 2009 travolse Gianpilieri, Scaletta e la costa jonica a sud di Messina, spopolando interi villaggi.
Il giudice monocratico Massimiliano Micali, in un'aula d'Assise affollatissima, ha letto intorno alle 12 il suo verdetto: sei anni all'ex sindaco di Messina Giuseppe Buzzanca, 6 anni all'allora sindaco di Scaletta, Mario Briguglio, condannati soltanto per omicidio colposo plurimo. Entrambi sono stati interdetti dalle cariche pubbliche per tre anni. Cade l'accusa di disastro colposo, cioé l'accusa di aver provocato il disastro ambientale del territorio, poi quindi inevitabilmente flagellato dalla bomba d'acqua. Clamorosamente assolto perció Salvatore Cocina, allora responsabile della Protezione Civile Regionale, e tutti gli altri imputati: i dirigenti regionali, l'ex commissario del Comune di Messina Gaspare Sinatra, gli imprenditori che eseguirono i lavori dopo il 2007, quando la zona venne devastata dalla prima pesantissima pioggia torrenziale, e solo per fortuna non furono registrate vittime.
Per le famiglie delle vittime il giudice Micali ha disposto le provvisionali e li ha ammessi al risarcimento, da stabilire in sede civile, anche fino a quasi due milioni di euro.Non saranno risarcite invece le associazioni ambientaliste, visto che il disastro ambientale è stato "cassato". Per avere un quadro completo di questo articolato verdetto, che ha lasciato perplessi molti difensori, sarà essenziale leggere le motivazioni, che saranno depositate entro 90 giorni. Fondamentale anche il dettaglio del dispostivo, sul quale vi aggiorneremo a breve.

Alessandra Serio

Tag:

6 commenti

  1. Condannati solo per omicidio colposo plurimo e non per disastro ambientale. Dal 1996 lo sapevano tutti sia a livello politico che sociale dei danni che ci sarebbero stati senza i lavori, venne il 2007 e ne erano a conoscenza ancora di più, il 2009 con trentasette morti è stata la tragica realtà.
    Lacrime le mie di dolore e rabbia nel leggere questo.

    0
    0
  2. Condannati solo per omicidio colposo plurimo e non per disastro ambientale. Dal 1996 lo sapevano tutti sia a livello politico che sociale dei danni che ci sarebbero stati senza i lavori, venne il 2007 e ne erano a conoscenza ancora di più, il 2009 con trentasette morti è stata la tragica realtà.
    Lacrime le mie di dolore e rabbia nel leggere questo.

    0
    0
  3. CONDANNATO BUZZANCA? E CHI SE NE FREGA

    0
    0
  4. CONDANNATO BUZZANCA? E CHI SE NE FREGA

    0
    0
  5. almeno sti sei anni glieli fanno scontare in carcere oppure ai domiciliari a Portorosa?

    0
    0
  6. almeno sti sei anni glieli fanno scontare in carcere oppure ai domiciliari a Portorosa?

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x