Sicurezza pubblica nei mesi estivi, vertice con i sindaci in prefettura - Tempo Stretto

Sicurezza pubblica nei mesi estivi, vertice con i sindaci in prefettura

.

Sicurezza pubblica nei mesi estivi, vertice con i sindaci in prefettura

. |
giovedì 18 Luglio 2019 - 08:00
Sicurezza pubblica nei mesi estivi, vertice con i sindaci in prefettura

Locali chiusi all'1,30 nei feriali e alle 3 nei festivi. Misure stringenti per il contrasto della guida in stato di alterazione psicofisica da alcol o stupefacenti

MESSINA – Si è tenuta in prefettura una riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, allargato alla partecipazione dei sindaci dei Comuni maggiormente interessati dall’afflusso turistico estivo.

Nel corso dell’incontro, il prefetto, Maria Carmela Librizzi, ha richiamato l’attenzione sulla necessità di dedicare particolare considerazione all’attività di prevenzione e gestione delle situazioni di potenziale rischio per la pubblica incolumità. Il riferimento è al massiccio afflusso di persone in occasione di spettacoli, intrattenimenti o manifestazioni pubbliche.

La rappresentante del Governo ha richiamato le circolari emanate dal Ministero dell’Interno, illustrate ai sindaci assieme a quelle contenenti puntuali indicazioni sulle iniziative da assumere anche in materia di polizia stradale, contrasto dell’abusivismo commerciale e dei fenomeni di degrado urbano in genere. Tematiche, nell’ormai avviata stagione estiva, di particolare interesse.

L’incontro si è rivelato un utile e proficuo confronto sulle sinergiche iniziative interistituzionali fra Enti locali e forze dell’ordine. In tale ambito, si è definita una specifica e coordinata attività di prevenzione finalizzata al contrasto della guida in stato di alterazione psicofisica da alcol o stupefacenti, anche a seguito dei recenti tragici eventi.

LOCALI DI INTRATTENIMENTO CHIUSI ALLA STESSA ORA NEI COMUNI COSTIERI

Si è inoltre convenuto di prevedere in tutti i comuni costieri, tanto sul versante jonico che tirrenico, un’omogena fascia oraria di chiusura dei locali di intrattenimento. A tal fine, i sindaci sono stati invitati ad adottare apposite ordinanze che prevedano la sospensione delle emissioni sonore e la somministrazione di bevande alcoliche entro le ore 1,30, nel corso della settimana, ed entro le 3 nei giorni del fine settimana e dei festivi.

La misura è stata approntata anche al fine di scongiurare il continuo spostamento da un locale all’altro degli avventori che, spesso in stato di ebbrezza, possono costituire un rischio per la pubblica incolumità. I sindaci sono stati inoltre invitati ad avviare una mirata attività di controllo delle discoteche e, in genere, di locali che ospitano intrattenimenti musicali, finalizzata a verificare il possesso dell’agibilità e dei requisiti igienico – sanitari.

In conclusione dell’incontro, il prefetto ha ulteriormente richiamato l’attenzione sui profili di security e safety riconnessi allo svolgimento delle pubbliche manifestazioni, affinché siano contemperate le legittime aspettative di divertimento con la necessità di prevenire qualsiasi forma di rischio per la pubblica incolumità.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007