Da sinistra a destra

Frazzica lascia la Direzione del Pd ed entra in Grande Sud come portavoce



Commenti

node comment

Il PicchioGio, 16/05/2013 - 15:47 May 16, 2013

Esiste anche il pensionamento dalla politica attiva. Grande cambiamento per il partito di "Miccichè". Ma sig. Frazzica perchè non dice nulla sul suo leader nazionale e regionali? ( ?? )
dolcestilnuovoGio, 16/05/2013 - 14:04 May 16, 2013

Scusate, ma di cosa vi meravigliate? Anche Frazzica, ha diritto ad una poltrona. Che importa se passa da sinistra a destra? Vorrà dire che quelli che erano i suoi "valori" vengono accantonati ed adesso i suoi "valori" saranno quelli di chi, fino a ieri, era un avversario. In fondo... così fan tutti.... e lui, con questo passaggio, ha dimostrato di non essere meglio degli altri ma di essere un uomo in cerca, come tanti politicanti, di una poltrona...
Il GrifoGio, 16/05/2013 - 14:35 May 16, 2013

Una scelta di coraggio frutto della passione verso la Politica, quella vera degli alti obiettivi, a cominciare dall'ultima speranza che resta a Messina: il Ponte! In una realtà come Messina dove le argomentazioni che il PD rivolge al livello nazionale al PDL, in un paradossale contrappasso dal sapore dantesco valgono proprio per loro, mi meravigliano se non per l'ignoranza dei fatti o per pretestuosità coloro che argomentano questo clamoroso e grave (per il PD) abbandono come un qualunque cambio di casacca alla scilipoti. Conosco Giovanni Frazzica dal 1994 e non ha mai cambiato casacca. Unica coerenza dalla DC, al PPI di cui è uno dei fondatori, Margherita e poi PD. Se questo, come credo è il grave sintomo di un male ormai inarrestabile, al contrario bisognerà interrogarsi se il PD messinese di oggi è ancora coerente con la sua politica per cui è nato perchè se anche i Frazzica se ne vanno l'amaro dubbio crescerà sempre più nelle coscienze di coloro che restano e chissà per quanto.
don camilloGio, 16/05/2013 - 18:54 May 16, 2013

La vecchia Democrazia Cristiana era piena di correnti perchè tutti volevano comandare e questo non era possibile. Allora per non costituire un partito restavano tutti nella DC, ma ognuno aveva una sua corrente. Esisteva la corrente Naro, così come esisteva la corrente D'Alia, ecc. Oggi, ognuno si alza la mattina e decide di fare un partito. Grillo non ha ragione una sola volta, ma un miliardo di volte. TUTTI BOCCIATI.
puzza di bruciatoGio, 16/05/2013 - 13:26 May 16, 2013

"Falla comu la voi sempri cucuzza è" Cercano tutti di non allontanarsi troppo dal B. Vorrà dire che che ancora ci sono i margini per spolpare la nazione....
AmalteaGio, 16/05/2013 - 11:41 May 16, 2013

Quando finiranno di girare da un partito all'altro nella speranza di non morire politicamente? Nessuna onestà intellettuale... come potrebbero essere i rappresentanti dei cittadini perbene e coerenti! Dovrebbero avere vergogna, ma da questi politicanti per mestiere non mi aspetto nulla di buono.
salvo_alongeGio, 16/05/2013 - 11:41 May 16, 2013

Finalmente!!!
L'OsservatoreGio, 16/05/2013 - 10:33 May 16, 2013

Dico: ma come si può, come si può...non dare ragione a Beppe Grillo quando afferma che tutti i partiti, i vecchi partiti(ma anche quelli che hanno rinnovato solo il nome...) sono tutti la stessa cosa??? Come si fa cambiare "casacca" da sinistra a destra o viceversa???Come si fa a cambiare radicalmente idee e modus operandi?
RaffaeleGio, 16/05/2013 - 10:28 May 16, 2013

ahaha e questi sono i politici che dobbiamo votare,cambiano idea politica in un giorno da sinistra a destra o viceversa.E c'e' ne sono di questi che puntualmente cambiano maglia politica e poi puntualmente vengono votati. Ma la gente guarda solo al voto di scambio.