Il ponte di Galati e i suoi “gemelli”, dove la sicurezza è solo un optional - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Il ponte di Galati e i suoi “gemelli”, dove la sicurezza è solo un optional

Il ponte di Galati e i suoi “gemelli”, dove la sicurezza è solo un optional

giovedì 08 Marzo 2012 - 21:40
Il ponte di Galati e i suoi “gemelli”, dove la sicurezza è solo un optional

Nella photogallery di Dino Sturiali il degrado e la precarietà di tante strutture utilizzate come bretelle di collegamento fra i villaggi

Il provvedimento di chiusura totale del ponte di Galati ha inevitabilmente acceso i riflettori sul rischio quotidianamente corso dai cittadini e su ciò che dovrà essere fatto per mettere al più presto in sicurezza l’impalcato. Cogliendo l’occasione va però ricordato che la condizione di precarietà che interessa la struttura in questione, è in realtà elemento comune a tanti altri ponti che fungono da bretelle di collegamento fra i villaggi della zona sud. Come non pensare ad esempio al ponte di Mili, anch’esso nei mesi scorsi oggetto di attenzione da parte di alcuni consiglieri comunali; dicasi lo stesso di quello di Santa Margherita o dell’attraversamento che sovrasta il torrente Guidara. In questi e in molti altri casi, i ferri delle strutture non sono più neanche ricoperti dal cemento che, anche a causa dell’effetto corrosivo della salsedine, si è andato distaccando; l’umidità e le infiltrazioni d’acqua interessano molte parti; i sottostanti letti dei torrenti sono pieni di terra e detriti al punto quasi da raggiungere i livelli della strada. Parole che trovano conferma nelle tanti immagini che avrete modo di visualizzare sfogliando la photogallery di Dino Sturiale e che permettono di capire come la sicurezza, se è questo il piano che si vuole prendere in considerazione, è inesistente in quasi tutti i ponti cittadini ed altrettanto lo è l’incolumità degli abitanti.

(PHOTOGALLERY STURIALE)

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

Un commento

  1. il quartiere che fa? il presidente di quartiere è responsabile dell’ Unità di Crisi Locale, almeno secondo quanto scritto nel piano di protezione civile comunale. chiedetene intanto ragione a lui, che è il più prossimo rappresentante delle istituzioni.

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007