Supercar parcheggiata al semaforo sulle strisce pedonali

Supercar parcheggiata al semaforo sulle strisce pedonali

Segnalazione WhatsApp

Supercar parcheggiata al semaforo sulle strisce pedonali

Tag:

giovedì 30 Maggio 2024 - 09:06

L'inciviltà a Messina non conosce distinzione di classi sociali

Segnalazione WhatsApp al 366.8726275: “Via XXIV Maggio angolo viale Boccetta, sono sempre le stesse macchine di persone benestanti, senza nessuna vergogna né decenza. L’importante è parcheggiare i loro macchinoni il più vicino possibile al posto di lavoro. Le macchine sono una Porsche Cayenne, una Bentley e questa Porsche cabrio. Sempre nello stesso tratto di strada. Nonostante la presenza dei vigili urbani a poche decine di metri ( Palacultura)”.

L’inciviltà a Messina non conosce distinzione di classi sociali. Quando la praticano quelle cosiddette più elevate, si sente un retrogusto di arroganza che rende certi gesti ancor più intollerabili.

7 commenti

  1. …MA DI QUESTE FOTO, SINONIMO DI INCIVILTA’ DIFFUSA, QUANTE NE VOLETE ??? C’E’ UN LIMITE MASSIMO ??? DEL 2024 NE HO 857, POI HO GLI ARRETTATI DEGLI ANNI PRECEDENTI …

    16
    0
  2. faccio questa strada spesso.. e confermo parola per parola quanto descritto nell’articolo.. ogni tanto qualche multa gliela fanno.. è il gesto di disprezzo per il minimo senso civico.. che svilisce ,il problema è che oggi sono giovani.. e si sentono padroni.. domani saranno grandi.. e chissà

    15
    5
  3. sono sempre le stesse macchine, posteggiate li in maniera alquanto discutibile da anni, nonostante ci sia una caserma dei vigili.E le stesse sono posteggiate sulla litoranea “dentro” la pista ciclabile.

    15
    5
  4. Forse il comandante Giardina potrebbe aggiungere una medaglia alla lunga lista di interventi già documentati con telecamere e fotografi al seguito.
    Dovrebbe essere scontato, ma non avvenendo, glielo consiglio come evento di autopromozione.
    Il castigatore dei ricchi prepotenti, difensore delle regole non fa distinzione tra venditori ambulanti e ricchi professionisti.
    Titolone.

    12
    0
  5. Vedendo certe macchine posteggiate in posti con divieto i quali proprietari fanno da padrone ovunque, probabilmente i vigili si metteranno delle bende davanti agli occhi e cancelleranno il numero del cellulare dei carroattrezzi. Facilmente se si sarebbe trattato di una macchina di un padre di famiglia fermo anche per qualche minuto , sarebbero pronti con il taccuino delle ammende in mano pronti a fare il loro dovere senza sentire ragione. E’ sempre cosi’, chi paga e’ sempre il piccolo e indifeso.

    14
    0
  6. Vogliamo parlare delle auto parcheggiate dopo la capitaneria lato mare? Mai una multa, è scomparso pure il palo del divieto di sosta, eppure li vi è un pericoloso restringimento. Ma si sa, quella zona è frequentata da persone di alto livello: i cosiddetti intoccabili.

    9
    0
  7. Sono anni e anni che si sono impossessati di quel tratto di strada, tutti sappiamo chi sono, la domanda e un’altra, ma i vigili urbani?

    6
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto - Quotidiano online delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Marco Olivieri direttore responsabile

Privacy Policy

Termini e Condizioni

info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007