Anche Pdr e Megafono spingono per l’apertura e chiedono un incontro a Delrio - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Anche Pdr e Megafono spingono per l’apertura e chiedono un incontro a Delrio

Marco Ipsale

Anche Pdr e Megafono spingono per l’apertura e chiedono un incontro a Delrio

venerdì 15 Maggio 2015 - 11:06
Anche Pdr e Megafono spingono per l’apertura e chiedono un incontro a Delrio

Picciolo, Greco, Calderone e Finocchiaro hanno incontrato il direttore generale del Consorzio Autostrade, Pirrone, ottenendo “grande disponibilità a recepire la proposta”. Ma ogni discussione è rinviata a dopo la firma del contratto con l’impresa. La soluzione per anticipare i tempi, con l’installazione dei giunti, è controversa e oltretutto non ci sono né i giunti né i soldi per acquistarli. Fiducia nell'incontro col ministro Delrio

La speranza è un’estate “meno calda” per i pendolari che si muovono tra Messina e la vicina fascia tirrenica. Ad aumentare il traffico, stavolta, anche il crollo del viadotto Himera, sull’autostrada Palermo-Catania, che “dirotterà” soprattutto i mezzi pesanti verso le autostrade messinesi. Per questo, i rappresentanti di Pdr e Megafono hanno chiesto l’immediata apertura dello svincolo di Giostra, ottenendo – affermano – “grande disponibilità da parte del direttore generale del Consorzio Autostrade a recepire la proposta”.

All’incontro col direttore Salvatore Pirrone, hanno partecipato i deputati Beppe Picciolo e Marcello Greco, il coordinatore provinciale del Pdr, Santino Calderone, ed il rappresentante messinese del Megafono, Massimo Finocchiaro.

Pirrone si è detto ovviamente favorevole all’apertura dello svincolo, perché risolverebbe molti problemi ed ha affermato che si proverà ad evitare le consuete code estive, “attivando subito una procedura emergenziale”.

Il problema è come passare dalle buone intenzioni ai fatti. Perché aprire lo svincolo di Giostra, addirittura prima dell’estate, è praticamente impossibile. Anche volendo accogliere l’unica soluzione per accelerare i tempi, che comunque è controversa, non sono disponibili i giunti di collegamento né i soldi per acquistarli.

Lo sa bene Pirrone, che in realtà, su tutta la vicenda, ci va con i piedi di piombo. “Ogni discussione – afferma – è rinviata a dopo la firma del contratto. Se si potrà fare qualcosa di meglio per la viabilità alternativa, rispetto a quanto previsto dall’appalto, lo faremo. Ma non dobbiamo avere premura e fare le cose perbene. L’iter sta proseguendo, abbiamo fatto diversi incontri con l’impresa e anche con il Comune, per valutare il modo in cui creare meno disagi possibili alla città, ma prima di dire cosa si può fare nello specifico preferisco andarci cauto, anche perché la responsabilità contrattuale con l’impresa è la nostra”.

E dopo il parere di Pirrone, immediata è arrivata la precisazione da parte di Picciolo: “Amiamo le sfide che possono apparire impossibili e confermiamo il massimo impegno per aprire la parte restante dello svincolo di Giostra in tempi brevissimi. Per la prossima settimana ho già chiesto al ministro Delrio un incontro a Roma, al quale successivamente mi auguro possano partecipare i vertici del Cas con in testa il direttore generale Salvatore Pirrone ed eventualmente i tecnici del Genio Civile e dell'Anas. Senza minimamente interferire con gli appalti già in essere sono convintissimo che troveremo una soluzione per dare respiro ai cittadini messinesi”.

Pirrone, infine, dà un suggerimento al Comune per la prevista chiusura per 15 giorni dello svincolo di Boccetta ai mezzi pesanti e ai pullman, nel mese di giugno. “E’ l’occasione – conclude – per indirizzare quel tipo di traffico verso lo svincolo di Giostra, ovviamente verso la parte aperta, in entrata”.

(Marco Ipsale)

Tag:

Una donazione per un grande progetto di informazione

Abbiamo cercato in questi anni di offrirvi un'informazione puntuale e approfondita, estranea ad ogni condizionamento e sempre al passo con l'innovazione.  Così abbiamo raggiunto importanti traguardi. Ma non ci basta: vogliamo ampliare la nostra attività di informazione con più inchieste, più contenuti video e una più solida presenza nei diversi comprensori delle città metropolitane di Messina e Reggio Calabria.

E' un progetto ambizioso per il quale vi chiediamo di darci una mano effettuando una donazione: se ognuno di voi darà anche  un piccolo contributo economico, il risultato sarà eccezionale e Tempostretto sarà ancora più efficace e “vostro”.

2 commenti

  1. Forza Picciolo, o chiunque altro voglia intestarsi questa battaglia per l’apertura A BREVE degli svincoli (almeno uno!). Finalmente ci si rende conto che un prolungato stazionamento sul viadotto, come avevo più volte sostenuto in miei interventi su Tempostretto (considerazione dettata solo dal buon senso e dalla logica, non certo da competenze), è sicuramente assai pericoloso ( sarebbe letale in caso di sisma!) e bisogna fare di tutto per scongiurarlo. Grazie all’ing. Santoro per il suo coraggio e per la sua opera di veritâ!

    0
    0
  2. Forza Picciolo, o chiunque altro voglia intestarsi questa battaglia per l’apertura A BREVE degli svincoli (almeno uno!). Finalmente ci si rende conto che un prolungato stazionamento sul viadotto, come avevo più volte sostenuto in miei interventi su Tempostretto (considerazione dettata solo dal buon senso e dalla logica, non certo da competenze), è sicuramente assai pericoloso ( sarebbe letale in caso di sisma!) e bisogna fare di tutto per scongiurarlo. Grazie all’ing. Santoro per il suo coraggio e per la sua opera di veritâ!

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x