Svincoli Giostra-Annunziata, martedì sopralluogo….con cortocirucuito. Sciacca: «Non sono stato informato» - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Svincoli Giostra-Annunziata, martedì sopralluogo….con cortocirucuito. Sciacca: «Non sono stato informato»

Svincoli Giostra-Annunziata, martedì sopralluogo….con cortocirucuito. Sciacca: «Non sono stato informato»

sabato 09 Luglio 2011 - 11:06
Svincoli Giostra-Annunziata, martedì sopralluogo….con cortocirucuito. Sciacca: «Non sono stato informato»

«Martedì – spiega il commissario del Consorzio Autostrade – ero stato invitato a Palermo per una colazione informale proprio da Ricciardello e Dibennardo, ma forse a questo punto sarò solo». Per Sciacca ennesimo inaccettabile cortocircuito fra gli attori coinvolti: «La Messina-Palermo sarà liberata da tutte le deviazioni»

«Secondo la mia agenda martedì mi sarei dovuto trovare a Palermo per una colazione informale con Ricciardello (titolare dell’impresa che ha in appalto i lavori degli svincoli ndr) e l’ing. Dibennardo (direttore generale dell’Anas ndr), ma forse c’è stato qualche cambiamento di cui non sono stato messo a conoscenza» E’ pungente il commento di Gaetano Sciacca, commissario del Consorzio Autostrade Siciliane a cui telefoniamo per avere ulteriori chiarimenti in vista del nuovo sopralluogo allo svincolo Giostra-Annunziata programmato per martedì. Chiarimenti che, purtroppo, non può fornirci visto che, afferma, «non ne sapevo nulla, l’ho appreso questa mattina dagli organi di stampa». Dichiarazioni che certo lasciano un po’ perplessi considerando poi che secondo quanto affermato dallo stesso Sciaccia, sono stati proprio gli altri due attori principali, Ricciardello e Dibennardo, ad estendere l’invito per degustare una buona fetta di sette veli.

«E’ l’ennesima dimostrazione del corto circuito che esiste tra l’amministrazione e gli altri enti coinvolti nella realizzazione dell’infrastruttura. L’Anas è responsabile dell’opera e del procedimento, evidentemente in questa circostanza il coinvolgimento del Cas non è stato ritenuto necessario. Non ero neanche a conoscenza dell’arrivo di questa gru per il posizionamento dell’impalcato di sostegno». Una situazione a dir poco paradossale considerando la questione, non certo da sottovalutare, che l’ing. Sciacca ha posto nel corso dell’ultimo summit del 23 giugno rispetto ai provvedimenti da attuare sulla carreggiata Messina-Palermo dove cioè dovrà avvenire l’innesto dell’impalcato.

L’ipotesi più accreditata era (è ?) quella di chiudere al traffico la strada in direzione Palermo e dirottare l’intero flusso sulla corsia opposta a patto però, ed è questa la condizione imprescindibile posta da Sciacca, che sussistano le condizioni di sicurezza. Da qui la possibilità di far, eventualmente, slittare l’apertura a settembre, quando cioè il numero di auto in transito su un’unica carreggiata (a doppio senso di circolazione) sarebbe di minore entità rispetto a quello della stagione estiva. Oggi però la sorpresa e il rilancio di Sciaccia: «Entro questa settimana libereremo l’autostrada dalle deviazioni, sia nel primo tratto, Boccetta-Divieto, che in quello successivo, prima e dopo la galleria telegrafo, che ci occuperemo di pulire bene, è un tunnel dove non si interviene da anni. Questo è il regalo che voglio fare ai messinesi»…dopo aver ricevuto lui una bella “buca”. (ELENA DE PASQUALE)

Tag:

Un commento

  1. ometto con l’elmetto, nonostante gli sforzi fatti nella qualità di capocantiere ti sta saltando anche questa promessa epocale …..

    0
    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x