Giardini, passi carrabili abusivi da eliminare. Giardina: "Progetto importante per il paese" - Tempo Stretto - Ultime notizie da Messina e Reggio Calabria

Giardini, passi carrabili abusivi da eliminare. Giardina: “Progetto importante per il paese”

Enrico Scandurra

Giardini, passi carrabili abusivi da eliminare. Giardina: “Progetto importante per il paese”

giovedì 24 Marzo 2016 - 10:27
Giardini, passi carrabili abusivi da eliminare. Giardina: “Progetto importante per il paese”

Il vicesindaco naxiota ha dato mandato alla Polizia municipale di verificare la regolarità degli spazi destinati ad auto e fioriere. L'obiettivo è rendere decoroso il lungomare e le vie interne, oltre a garantire sicurezza e legalità.

Dopo gli interventi di manutenzione in diverse aree del paese, l’Amministrazione comunale di Giardini Naxos non sta certamente rimanendo adesso con le mani in mano, visto che qualche giorno fa l’assessore al Verde e al Decoro urbano, Carmelo Giardina, ha dato mandato alla Polizia Municipale, retta dal comandante Alfio Lo Cascio, di verificare la regolarità di passi carrabili, fioriere e vasi di ogni genere sparsi selvaggiamente su tutto il territorio comunale. Una situazione molto diffusa da sempre nel centro naxiota e che l'attuale Giunta sta cercando di far rientrare nell' “alveo” della legalità, sia come questione di sicurezza che di principio. Un problema che si trascina da anni, di fronte al quale non è stata mai presa una posizione netta, con un risultato che non sta di sicuro premiando coloro che sono rispettosi dei regolamenti. “Il contesto è diventato intollerabile – ha dichiarato proprio ieri Giardina -, con una elevata percentuale di zone “off-limits” illegali e occupazione abusiva di suolo pubblico, e con fioriere, vasi ed elementi di ogni genere che spesso, oltre a rappresentare uno spettacolo indecoroso all'occhio del passante, determinano pericoli, sia per i pedoni che per la circolazione stradale. Ci affidiamo pertanto all’educazione, alla sensibilità ed al senso di appartenenza di ogni cittadino affinché questi sfregi possano essere eliminati”. Ma questo potrà diventare un lontano ricordo soltanto “con la partecipazione e la collaborazione dell’intera cittadinanza per presentare alla vista del turista un’immagine della città quanto meno decente”.

Enrico Scandurra

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.
info@tempostretto.it

Telefono 090.9412305

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007

x