Topo in classe alla scuola Cannizzaro-Galatti. Il racconto di una mamma - Tempo Stretto

Topo in classe alla scuola Cannizzaro-Galatti. Il racconto di una mamma

Francesca Stornante

Topo in classe alla scuola Cannizzaro-Galatti. Il racconto di una mamma

venerdì 22 Novembre 2019 - 14:04
Topo in classe alla scuola Cannizzaro-Galatti. Il racconto di una mamma

E' successo in un'aula dell'area dell'infanzia, frequentata da bambini dai 3 ai 5 anni. La scuola si è immediatamente attivata ma non è la prima volta

MESSINA – Topi in classe alla scuola Cannizzaro-Galatti. E’ successo due giorni fa in una delle classi del plesso dell’infanzia. Un’area frequentata da bambini che hanno tra i tre e i cinque anni. A segnalare l’episodio che inevitabilmente ha messo in subbuglio tanti genitori è la mamma di uno dei bimbi. Che insieme agli altri vuole soprattutto chiedere l’attenzione massima da parte del Comune perché è impensabile mandare i propri figli in una scuola in cui dei topi si aggirano indisturbati. Tra l’altro il problema topi si era già verificato nelle scorse settimane ma evidentemente non è stato risolto.

Il racconto di una mamma

«Sono una mamma di un bimbo di 4 anni. Mio figlio e i suoi compagni hanno trovato un topo in classe, hanno dovuto cambiare aula. La settimana scorsa la scuola è stata chiusa per fare derattizzazione e disinfestazione ma a quanto pare non è servito a nulla tutto questo perché continuano ad esserci topi che girano per l’istituto. I bambini rimangono lì a mensa e non credo sia una cosa normale in termini di igiene».

La mamma racconta che l’istituto si è immediatamente attivato, rassicurando le famiglie che la classe sarebbe stata immediatamente pulita e disinfettata. Ma ai genitori questo non basta perché dopo la derattizzazione della scorsa settimana i topi continuano ad aggirarsi all’interno di aule e corridoi.

Disagi

Ovviamente i bambini hanno già perso due giorni di scuola. Quasi nessun genitori ha portato in classe il proprio figlio dopo quello che è accaduto. E sono disposti a tenerli a casa fino a quando la situazione non verrà definitivamente risolta. «Stiamo parlando di bambini dai 3 ai 5 anni che se vedono escrementi non hanno la capacità di poter capire che non si tocca. Pensare che i nostri bambini trascorrono 8 ore in un posto dove ci sono topi non è rassicurante per un genitore» dice ancora la mamma.

La scuola

La Dirigente scolastica della Cannizzaro-Galatti ha cercato di rassicurare le famiglie, garantendo che l’istituto sta cercando di risolvere il problema nel più breve tempo possibile. Ha comunicato di aver scritto tante segnalazioni al Comune nelle ultime settimane, affinchè venissero sostituite le vecchissime finestre lignee di scuola dell’infanzia che presentano fessurazioni e che consentono l’ingresso indesiderato di animali. E ha confermato che dopo l’intervento di disinfestazione e derattizzazione del 14 e 15 novembre scorsi purtroppo il problema pare che non si sia risolto definitivamente.

In una comunicazione inviata a tutti i genitori, la dirigente spiega di aver segnalato ancora una volta ieri il disagio che la scuola sta vivendo in tutta la sua compagine. «A tutela del diritto allo studio degli alunni e soprattutto a tutela dell’igiene e della sicurezza delle persone e degli ambienti scolastici ho sollecitato gli assessorati competenti affinché effettuassero l’ennesimo sopralluogo e prendessero definitivi e decisivi provvedimenti al riguardo».

Tra ieri pomeriggio e oggi nell’istituto sopralluoghi del Pronto intervento del Comune. Insomma, la scuola Cannizzaro-Galatti sta cercando di risolvere in maniera definitiva e nel più breve tempo possibile il problema.

I genitori però chiedono un ambiente pulito e sicuro al 100%. Chiedono che stavolta gli interventi vengano effettuati a regola d’arte. Perché non manderanno i propri figli a scuola fino a quando non saranno certi che non troveranno altre brutte sorprese. Per questo chiedono soprattutto al Comune la massima attenzione.

Francesca Stornante

Articoli correlati

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta
Tempostretto.it - Quotidiano on line della Città Metropolitana di Messina

Via Francesco Crispi 4 98121 - Messina

Rosaria Brancato direttore responsabile-coordinatrice di redazione.

Danila La Torrevice coordinatrice di redazione.

info@tempostretto.it

Telefono 090.9018992

Fax 090.2509937 P.IVA 02916600832

n° reg. tribunale 04/2007 del 05/06/2007